La Maremma vola alle "Olimpiadi della ciccia" | MaremmaOggi Skip to content

La Maremma vola alle “Olimpiadi della ciccia”

Il “butcher” grossetano Andrea Laganga fa parte nella Nazionale italiana macellai, che sfiderà altre 14 nazioni al World Butchers’ Challenge 2022, in California
Andrea Laganga
Andrea La Ganga

GROSSETO. Sarà Andrea Laganga, titolare dell’omonima macelleria in via Inghilterra a Grosseto, uno dei 6 “butcher” scelti per rappresentare la categoria dei “Butcher Senior” della Nazionale italiana macellai al World Butchers’ Challenge 2022, il più grande evento del settore che vede i macellai di tutto il mondo sfidarsi per il titolo di campioni del mondo.

L’evento unico nel suo genere, è una vera e propria olimpiade della ciccia, che vedrà Laganga sfidarsi per portare in alto il Tricolore e l’amatissima Maremma, il 2 e il 3 settembre a Sacramento, in California, nella spettacolare location del Golden 1 Center, l’arena della squadra Nba della città Sacramento Kings.

6 macellai italiani sfidano i colleghi di altre 14 nazioni a colpi di mannaia

Il team Italiano è composto da 6 macellai, che si sfideranno a colpi di disosso e preparazioni culinarie, con altre 14 nazioni provenienti da tutto il mondo.

«Siamo pronti e carichi, nonostante lo stop forzato della manifestazione a causa della pandemia – racconta Andrea Laganga – ma abbiamo impiegato questo lungo e intenso periodo per la preparazione e gli allenamenti per la gara.

Organizzare un mondiale in America anche solo logisticamente – continua – non è stato semplice. Prima il covid che ha rimandato l’evento pianificato per il 2020, poi tutte le restrizioni che hanno reso complicato spedire il materiale in America, ma ora siamo pronti a indossare nuovamente la nostra divisa e il tricolore sul petto», aggiunge.

Sincronia e affiatamento per affrontare la competizione

«Il mio sarà principalmente un ruolo di coordinamento e preparazione all’interno del team, per affrontare la gara come un orologio che funziona alla perfezione. Le cose da fare sono molte e il tempo a disposizione poco. Non ci sarà tempo per parlare e ogni azione del team dovrà essere fatta in perfetta sincronia: 12 mani che disossano, preparano ed espongono ogni singolo vassoio come se fosse un un’unica persona a farlo.

E poi sarà soprattutto il Made in Italy a fare la differenza. Non possiamo anticipare di preciso quello che abbiamo in mente, ma in ogni taglio, legatura o rifinitura ci sarà un tocco di italianità», conclude La Ganga.

La gara sarà in diretta sulla pagina Facebook della nazionale italiana macellai

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected