Il bavaglino di Artemare alla bimba di Gaza nata sulla nave Vesuvio  | MaremmaOggi Skip to content

Il bavaglino di Artemare alla bimba di Gaza nata sulla nave Vesuvio 

La storia di Natale: la piccola si chiama Italia ed è venuta al mondo nel porto di Al Arish. Il comandante Busetto ha inviato il bavaglio ricamato all’Argentario per festeggiare la nascita della bambina
Il bavaglio di Artemare club

PORTO SANTO STEFANO. In questi tragici giorni a Gaza, nel porto di Al Arish, poco distante dal confine di Rafah sulla nave Vesuvio della nostra Marina Militare è nata una bellissima bimba palestinese e che la madre ha deciso di chiamare Italia.

Bavaglino per Italia

Artemare Club, con il lungo vissuto del comandante Daniele Busetto che ha lavorato in medio oriente nella Forza multinazionale della MFO, garante da più di quarant’anni del Trattato di pace israelo-egiziano e Washington che pose fine a un lungo conflitto tra Israele ed Egitto, ha fatto realizzare dalla brava ricamatrice, Francesca Baglioni, che ha un negozio nel corso antico di Porto Santo Stefano un bavaglino per la nuova nata che invierà nei prossimi giorni a bordo dell’unità navale con i migliori auguri per la sua serena e felice vita e dei suoi cari e i complimenti e auguri di buone feste all’equipaggio della nave.

La nave Vesuvio, erede della tradizione delle cosiddette navi bianche della Regia Marina italiana, è una Lss recentissima con a bordo un ospedale con medici e infermieri della Marina, aiutati da personale  specializzato della Croce Rossa Italiana, della fondazione Rava e del Qatar, dislocata a Al Arish,  porto mediterraneo egiziano per i feriti della popolazione di Gaza.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati