I giovani maremmani della robotica volano agli europei | MaremmaOggi Skip to content

I giovani maremmani della robotica volano agli europei

La gara consisteva nella simulazione di una attività di salvataggio di persone in ambienti problematici, i ragazzi hanno costruito un robot conquistando il terzo posto
La squadra dei ragazzi del Polo Manetti Porciatti con i docenti e la consigliera provinciale Cecilia Buggiani

GROSSETO. I ragazzi del Polo Manetti Porciatti si sono aggiudicati il terzo posto.

Si tratta del campionato italiano Robocup Junior nelle sezioni Rescue Line e Soccer Entry Level, organizzato dal 20 al 23 aprile all’Istituto tecnico tecnologico “Buonarroti” di Trento.

Il campionato ha visto la squadra del polo grossetano raggiungere il terzo posto in entrambe le categorie, qualificandosi così per i campionati europei in Portogallo: inizieranno il primo giugno e termineranno il 4.

La squadra era composta da sette studenti: Stefano Rocchi, Gaia Bartoli, Elisabetta Lapi, Francesco Tintori, Kevin Alberati, Lucia Cortino, Alessandro Di Lorenzo e Giulio Musaku. Con loro, tre docenti accompagnatori: Daniele Dattrino, Antonio Turano e Silvia Borgogni.

La competizione

Il premio

La gara consisteva nella simulazione di una attività di salvataggio di persone in ambienti problematici.

«Ci siamo preparati per molto tempo – hanno spiegato gli alunni -. Seguivamo corsi pomeridiani dove simulavamo qualsiasi situazione possibile, perché i robot, completamente costruiti da noi, sono indipendenti ed in grado di operare e agire in maniera autonoma. Sono stati giorni difficili ma entusiasmanti».

«Il risultato ottenuto non è una cosa affatto scontata – ha commentato il dirigente scolastico Claudio Simoni -. Per il lavoro svolto ringrazio gli studenti e i docenti che hanno saputo sfruttare al meglio le dotazioni dell’Istituto, che può disporre di un’ampia superficie di laboratori (circa 5mila metri quadrati), che consentono agli studenti la sperimentazione quotidiana del proprio apprendimento teorico, arricchendo, completando e rafforzando la loro preparazione».

«La nostra è una scuola dove la robotica è di casa – conclude – in tutte le sue specializzazioni. Adesso avremo il tempo di correggere gli errori compiuti agli “italiani” e giungere a soddisfazioni “continentali” nella categoria Robocup Junior Rescue».

La consigliera Cecilia Buggiani durante un suo intervento per il diploma day del polo

Alla conferenza stampa in rappresentanza dell’amministrazione provinciale era presente il consigliere delegato alla edilizia scolastica, Cecilia Buggiani che ha ringraziato il Polo e i docenti e rivolgendosi agli studenti ha ricordato come «Le competenze che vi offre il vostro istituto sono notevoli e lo studio, come il lavoro, quando lo si fa con passione non è un peso, ma diventa un valore aggiunto della propria esistenza. Adesso ci aspettiamo di festeggiarvi per un successo europeo».

Intanto il Polo Tecnologico Manetti Porciatti non si ferma, perché la prossima settimana parteciperà a Roma ai campionati italiani di Robocup Junior – Soccer, disciplina nella quale ha vinto la coppa del mondo nel 2014 in Brasile e il titolo di vicecampione d’Europa nel 2019 a Eindhoven.

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik