I cannoni sparano la neve sulle piste | MaremmaOggi Skip to content

I cannoni sparano la neve sulle piste

L’umidità e il vento non hanno aiutato il deposito di neve sul Monte Amiata. Isa: «Non ci arrendiamo, proveremo ad aprire le Macinaie»
Le piste del Monte Amiata e il cannone spara neve in funzione

MONTE AMIATA. Il tempo ballerino, le stagioni in “ritardo” e altre mille circostanze hanno fatto sì che oggi, venerdì 12 gennaio, l’Isa, Impianti Sportivi Appenninici, iniziasse a sparare neve programmata sul Monte Amiata per riuscire ad aprire gli impianti sciistici, nella speranza che le temperature rimangano sottozero.  

La perturbazione che ha coinvolto la Toscana ha portato sull’Amiata solo la coda finale di neve e un aumento delle temperature e dell’umidità. Il freddo marginale, l’umidità elevata rendono estremamente difficile la produzione di neve in quantità e di qualità e il vento forte ne limita il deposito a terra. 

Isa: «Proveremo ad aprire le Macinaie»

La Isa con il proprio staff operativo, composto da Roberto Fabiani e Umberto Papi, sta facendo ogni possibile sforzo per mantenere viva la speranza di un innevamento delle piste, nonostante le condizioni meteorologiche avverse. «L’impegno, della nostra società e dell’amministrazione comunale di Castel del Piano, non vacilla visto che il laghetto di Pratolungo, in località Macinaie, è attualmente pieno – dicono da Isa – con i suoi 15mila metri cubi di acqua da poter usare». 

«Siamo fiduciosi e attendiamo con ansia l’arrivo di una perturbazione di neve naturale che possa portare all’apertura della stazione – continuano – infine lavoreremo instancabilmente per cercare di aprire almeno il Polo Macinaie il prima possibile».

Il sito amiataisa.it mostra tutti gli aggiornamenti sulla situazione tempo e temperature in tempo reale.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati