Hockey, il derby della Maremma è del Follonica | MaremmaOggi Skip to content

Hockey, il derby della Maremma è del Follonica

Nel quarto di finale di Coppa Italia il Galileo batte 5-2 l’Edilfox Grosseto. Ma per Follonica arriva la squalifica del campo
fotogiorgio. follonica grosseto, hockey, montigel e saavedra
Fotogiorgio. Follonica Grosseto, Montigel e Saavedra

Galileo Follonica – Edilfox Grosseto 5-2

GALILEO FOLLONICA: Leonardo Barozzi, Gabriele Irace; Andrea Montauti, Davide Banini, Federico Pagnini, Marco Pagnini, Francesco Banini, Oscar Bonarelli, Fernando Montigel, Didac Llobet. All. Sergio Silva.

EDILFOX GROSSETO: Giovanni Menichetti, Paride Sassetti; Alex Mount, German Nacevich, Pablo Saavedra, Mario Rodriguez, Lorenzo Biancucci, Stefano Paghi, Alessandro Franchi, Serse Cabella. All. Federico Paghi.

ARBITRI: Ulderico Barbarisi di Salerno, Andrea Davoli di Modena. 

RETI: pt (3-1) 9’29 F.Banini (F), 18’14 Cabella (G), 19’20 e 19’38 Montigel (F); st 14’06 F.Banini, 19’07 pp D.Banini, 24’45 Franchi.

FOLLONICA. Il derby della Maremma di Coppa Italia è del Galileo Follonica: al Capannino l’Edilfox Grosseto deve arrendersi per 5-2.

Non è bastata ai biancorossi di Federico Paghi giocare una buona gara, gli azzurri di Sergio Silva grazie ad una doppietta di Nando Montigel in appena 18 secondi hanno scavato il solco che ha poi consentito a Pagnini e compagni di gestire al meglio la gara.

Buon colpo d’occhio all’impianto Antonio Armeni e per i primi minuti regna l’equilibrio.

L’ingresso di Francesco Banini è una sentenza: botta da destra e Menichetti è battuto. Il pari grossetano al 18’. Mount spara largo, ma la pallina rimbalza sulla balaustra e arriva dove è appostato Cabella che indisturbato, e praticamente a porta vuota, batte Barozzi che era andato dall’altra parte. Nemmeno un minuto e il Follonica torna in vantaggio.

Marco Pagnini serve sulla corsa centralmente Montigel e l’argentino dal limite insacca sotto la traversa. Montigel si ripete nell’azione successiva: questa volta botta dalla distanza per il 3-1, risultato con cui le squadre vanno al riposo. Nella ripresa il Follonica decide di controllare, ma le occasioni arrivano lo stesso.

Sul blu a Mount, Llobet spreca la punizione con Menichetti che sventa. E sempre lo spagnolo ci riprova dai 7 metri e 40, blu a Rodriguez: sempre il portiere va alla parata e in entrambi i casi il power play non sortisce effetti. Menichetti è strepitoso anche su Marco Pagnini, sempre su punizione del 10° fallo ospite, fermando il terzo tiro consecutivo.

Nulla può però sulla cannonata di Francesco Banini che vale il 4-1. Pochi secondi e Cabella aggancia Francesco Banini: lo stesso giovane bomber dal dischetto del rigore centra il palo e poi spedisce fuori.  Davide Banini sulla nuova punizione di prima, questa volta interrompe il digiuno, e con un pregevole alza e schiaccia supera Menichetti per il 5-1. Nel finale il blu a Davide Banini per la spinta su Stefano Paghi provoca il rigore che Barozzi neutralizza allo stesso Paghi. E a una manciata di secondi dalla sirena Franchi in power play mette a fil di palo per il definitivo 5-2.

Decise le semifinali del 16 aprile a Forte dei Marmi. Amatori Wasken Lodi-Gamma Innovation Sarzana e Gds Forte dei Marmi-Galileo Follonica.

Tre turni al campo del Follonica, 2 mesi a Pagnini

Intanto il giudice sportivo ha emesso e sue decisioni in merito alla sospensione avvenuta durante la sfida di campionato fra Follonica e Trissino. Pesanti i provvedimenti a carico delle società.

Per il Follonica 3 giornate di squalifica del campo di gara e 700 euro di ammenda – «per condotta antisportiva dei propri tifosi i quali, oltre ad insultare e minacciare ripetutamente gli arbitri dell’incontro e alcuni giocatori del Trissino, colpivano quest’ultimi anche con sputi. Il caos generato da tale situazione costringeva non solo gli arbitri a sospendere la gara per diversi minuti ma anche a far intervenire la forza pubblica ivi presente per riportare la calma nel settore».

60 giorni di sospensione da ogni carica ed incarico e 400 euro di ammenda a Massimo Pagnini del Follonica – «per comportamento antisportivo, poiché senza alcuna autorizzazione entrava nel recinto ed insultava gli arbitri per le decisioni da questi adottate. Offese successivamente ripetute dal Pagnini anche in altri momenti della gara e rivolte questa volta non solo contro gli arbitri ma anche nei confronti del giocatore del Trissino Malagoli».

2 giornate di squalifica e 150 euro di ammenda a Mirco De Gerone del Trissino – «per condotta antisportiva tenuta dal medesimo il quale ripetutamente proferiva insulti nei confronti degli arbitri». Il Follonica ha già preannunciato che farà ricorso.

Gli anticipi di campionato

Nei due anticipi della quart’ultima della stagione regolare, il Trissino riesce a ritrovare il sorriso vincendo 3-1 contro il tonico Lodi nello scontro fra prima e seconda. Al gol di Bars dalla media distanza del primo tempo, ci pensano i due bomber Malagoli e Cocco a firmare il 2-0 e 3-0, ma soprattutto Zampoli è veloce a deviare ogni sortita di Mendez e Torner, i due uomini più pericolosi dei giallorossi lombardi. Una prova di forza e solidità che arriva sino a 1 minuto dalla fine, quando Mendez firma il gol della bandiera.

È la terza vittoria in tre gare contro la seconda in classifica (2 in campionato, 1 in Eurolega). Con questi tre punti la squadra di Alessandro Bertolucci è ad un solo punto dalla matematica vittoria della stagione regolare, che sembra ora una formalità in quanto le prossime tre gare saranno a Bassano ed in casa contro il Monza e la trasferta a Matera; mentre il Lodi avrà la trasferta a Follonica, Bassano in casa e Monza in trasferta.

C’è anche in lizza il Follonica per la vetta, ma i maremmani dovrebbero anche sperare in diversi passi falsi proprio del Lodi. Nell’altro anticipo la Gamma Innovation Sarzana regola il Matera con il risultato di 7-4. Sarzana sempre avanti ma nel primo tempo ha dovuto soffrire la buona organizzazione dei lucani, comunque avanti di due reti. Nella ripresa l’allungo sul 5-1, con i tre gol di Pol Galbas, il miglior marcatore per i lunigianesi, mentre Santeramo, Depalma, Santochirico e Piozzini sono i quattro marcatori materani.

Le partite della 23° giornata:

  • Gamma Innovation Sarzana-Hp Matera 7-4,
  • Gsh Trissino-Amatori Wasken Lodi 3-1.
  • Il 26/3: Telea Medical Sandrigo-Engas Vercelli,
  • Gds Forte dei Marmi-Ubroker Bassano.
  • 27/3 Bidielle Correggio-Teamservicecar Monza.
  • 6/4: Tierre Chimica Montebello-Galielo Follonica,
  • Why Sport Valdagno-Edilfox Grosseto.

La classifica di serie A1: 

  • Trissino* 58,
  • Lodi* 50,
  • Follonica 47,
  • Forte dei Marmi 43,
  • Bassano 41,
  • Valdagno 36,
  • Sarzana* 35,
  • Vercelli 32,
  • Grosseto 30,
  • Montebello 26,
  • Sandrigo 23,
  • Monza 18,
  • Correggio 11,
  • Matera* -15.
  • *una gara in più.

Marcatori: 

  • Jordi Mendez (Lodi) 48,
  • Giulio Cocco (Trissino) 36,
  • Andrea Malagoli (Trissino) 33,
  • Enric Torner (Lodi) 32,
  • Francesco Banini (Follonica) 27,
  • Conrado Piozzini (Hp Matera) e Diogo Neves (Sandrigo) 26.

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati