Hockey A1, Veneto amaro per le maremmane | MaremmaOggi Skip to content

Hockey A1, Veneto amaro per le maremmane

Entrambe sconfitte le squadre di A1: il Follonica soccombe a Breganze 6-2, il Grosseto cade a Sandrigo 7-5

GROSSETO. Nulla da fare per i quintetti maremmani in serie A1: il Follonica, quasi irriconoscibile, cede clamorosamente al pala Ferrarin contro il Breganze ultimo in classifica., per 6-2. Combatte ma non riesce a portare a casa punti nemmeno il Grosseto: il Sandrigo non fa sconti e batte i biancorossi per 7-5. Mercoledì di nuovo in pista.

Ventalab Breganze-Consorzio Maremmano Cave Follonica 6-2

VENTALAB BREGANZE: Marco Zanfi, (Tommaso Bernardelli); Silvio Costenaro, Pietro Agostini, Edoardo Lanaro, Facundo Posito Esteban. Mattia Cocco Fioraso, Stefano Dal Santo, Ramiro Javier Torres, Andrea Dalla Valle. All. Fausto Pozzan.

CONSORZIO MAREMMANO CAVE FOLLONICA: Leonardo Barozzi (Ernesto Maggi); Fernando Hernan Montigel, Marco Pagnini, Davide Banini, Federico Buralli, Federico Pagnini, Oscar Bonarelli, Francesco Banini, Mattia Maldini. All. Sergio Alberto Silva.

ARBITRI: Alfonso Rago di Giovinazzo, Carlo Iuorio di Salerno.

RETI: pt (1-1) 20’49 Cocco (B), 21’30 pp D.Banini (F); st 1’34 Dal Santo (B), 7’05 Posito (B), 15’46 Cocco (B), 18’26 F.Banini (F), 23’09 e 23’41 Posito (B),

Pala Ferrarin amaro per la squadra del Golfo

BREGANZE. Serataccia per il Consorzio Maremmano Cave Follonica: al pala Ferrarin gli azzurri di Silva rimediano una sonora sconfitta, con il Venatalab Breganze che vince con merito per 6-2.

Un match che non ha mai visto il Follonica tenere bene la pista, con i rossoneri veneti che hanno messo in panca Fausto Pozzan che invece centrano tre punti di platino, trascinati dal suo capitano il veterano Mattia Cocco e da Facundo Posito, tripletta. Cocco la sblocca a 4 minuti dall’intervallo e Davide Banini la riprende su tiro libero sul blu rimediato dal solito Cocco.

Nella ripresa però bastano due minuti ed i veneti tornano avanti con Dal Santo: il Follonica si spegne e così Posito e poi ancora Cocco portano il punteggio sul 4 a 1. Francesco Banini a 6 minuti dalla fine da qualche speranza ai suoi, subito ricacciati lontano dalla doppietta di Posito, e 6-2.

Davide Banini, blu a Posito, spreca il tiro diretto ad un minuto dalle fine. 

Per il Consorzio Maremmano Cave Follonica non c’è tempo per piangersi addosso, mercoledì arriva al pala Armeni il Vercelli, per vincere e blindare il terzo posto.

Il Grosseto dopo il Trissino cede anche al Sandrigo

Telea Sandrigo-Circolo Pattinatori Grosseto 7-5

TELEA SANDRIGO: Matias Bridge, (Cristian Cocco); Andrea Brendolin, Marco Poletto, Antonio Miguelez Melendez, Elias Canesso, Marco Ardit, Pietro Lazzarotto, Juan Jose Moyano, Mattia Ghirardello. All. Davide Mendo.

EDILFOX GROSSETO: Adria Català, (Paride Sassetti); Pablo Nelson Saavedra, Mario Federico Rodriguez Figueroa, Gaston Alberto De Oro Marinaro, Stefano Paghi, Alessandro Franchi, Serse Cabella, Max Thiel, Matteo Cardella. All. Michele Achilli.

ARBITRI: Ulderico Barbarisi e Roberto Giovine di Salerno.

RETI: pt (2-1) 7’56 De Oro (G), 16’43 Brendolin (S), 22’26 Ardit (S);  st 0’06 Ardit (S), 1’49 Miguelez (S), 3’25 Saavedra (G), 7’14 Moyano (S), 9’55 Cardella (G), 14’29 Ghirardello (S), 16’24 Rodriguez (G), 19’05 De Oro (G), 23’11 Moyano (S).

Boccone amaro per i ragazzi di coach Achilli

SANDRIGO. Sandrigo amara per l’Edilfox, che s’arrende al Telea Medical (7-5 il finale), al termine di un incontro come previsto impegnativo. La squadra di Michele Achilli ha lottato con i denti, ha disputato un grande finale di partita, ma ha dovuto subire la vivacità del quintetto di Davide Mendo negli ultimi dieci minuti del primo tempo e nei primi 110 secondi della ripresa: quattro reti che hanno condannato la squadra maremmana, anche sabato priva dell’infortunato Thiel, a una sconfitta che complica la corsa al quarto posto al termine del girone d’andata. La squadra grossetana, alla terza partita in sei giorni, ha probabilmente pagato un po’ di stanchezza, ma va tenuta presente la voglia di riscatto mostrata dal Sandrigo, che si è rimesso in corsa per i playoff di Coppa Italia.

I primi sette minuti del match sono corsi via veloci, a un ritmo sostenuto, ma sostanzialmente con una grossa occasione per parte: nel corso del terzo minuto. Ardit non riesce a sfruttare a dovere una respinta di Català sul tiro di Lazzarotto: al 6’ non ha fortuna la bella girata di Franchi. All’8’, però, il Circolo Pattinatori, passa in vantaggio dopo una bella azione corale: Rodriguez serve De Oro che avanza fino al vertice destro dell’area e lascia partire un gran tiro che batte Bridge. Al 15’ il bel tiro di Cardella viene fermato dai gambali del portiere. A dieci minuti dal riposo Brendolin va sul dischetto dopo l’espulsione di Rodriguez, ma il suo tentativo finisce sopra la traversa. L’Edilfox sempre in assoluto controllo fino al 17’ viene raggiunto da Brendolin che gira intorno alla porta e deposita in rete alla sinistra di Català. A 2’34 il Sandrigo passa addirittura in vantaggio: Moyano serve in area Ardit che anticipa De Oro e mette in rete. 

Ripresa horror per i biancorossi

Dopo appena sei secondi dall’inizio della ripresa Miguelez mette in mezzo e Ardit con una deviazione volante mette in rete e al 2’ arriva addirittura il 4-1 locale con un tiro dal limite di Miguelez che sorprende Català. Il Circolo Pattinatori prova subito a recuperare e ci riesce con Pablo Saavedra. All’8’, dopo una bella occasione per il Cp, Moyano mette in rete il quinto gol dopo una bella girata di fronte a Rodriguez. L’Edilfox continua a macinare gioco e al 10’ si riavvicina ai locali con un missile da lontano di Matteo Cardella. A 14’04 dalla sirena Català para un rigore di Lazzarotto.

Al 15’ Ghilardello permette ai locali di allungare: partendo dalla difesa galoppa verso l’area del Grosseto e batte Català con un tiro che trova l’angolino giusto. Un gran tiro al volo di Mario Rodriguez sull’assist di De Oro consente all’Edilfox di rimanere in partita. A 5’55 un contatto tra Poletto e Franchi permette a De Oro di segnare il quinto gol su rigore. Saavedra e compagni aumentano la pressione, mettendo in grande difficoltà i vicentini, che riescono a salvarsi con le parate di Bridge. Da un possibile 6-6, arriva il colpo del ko del Telea: a 1’51 una trattenuta di Franchi su Ardit viene sanzionato con il rigore: Moyano lo infila alla sinistra del portiere grossetano e chiude di fatto il match sul 7-5.

Gli altri risultati

 

RECUPERO 3 GIORNATA – 6 dicembre
VERCELLI FORTE MARMI 1-2
ANTICIPO 12 GIORNATA – 6 dicembre
GROSSETO TRISSINO 1-2

 

11° GIORNATA – 9-10 dicembre
HRC MONZA SARZANA 2-4
VERCELLI VALDAGNO 1-1
BREGANZE FOLLONICA 6-2
SANDRIGO CP GROSSETO 7-5
AW LODI BASSANO 6-2
TRISSINO FORTE MARMI 3-2
MONTEBELLO AFP GIOVINAZZO 5-1

 

Classifica generale

 

30 TRISSINO (12) 15 MONTEBELLO
30 FORTE MARMI 13 SANDRIGO
22 CP GROSSETO (12) 12 BASSANO
22 FOLLONICA 8 HRC MONZA
20 AW LODI 6 VERCELLI
19 SARZANA 6 BREGANZE
18 VALDAGNO 4 AFP GIOVINAZZO

 

 

12° GIORNATA –  13 dicembre
CP GROSSETO TRISSINO 1-2
SARZANA BREGANZE  
FOLLONICA VERCELLI  
VALDAGNO MONTEBELLO  
BASSANO SANDRIGO  
AFP GIOVINAZZO AW LODI  
HRC MONZA FORTE MARMI  

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati