Hockey A1, sconfitte Follonica e Grosseto | MaremmaOggi Skip to content

Hockey A1, sconfitte Follonica e Grosseto

Nell’ultima giornata d’andata e dell’anno, azzurri e biancorossi vengono battuti entrambi per 4-2 a Montebello e Forte dei Marmi
Joan Galbas (Centro Porsche Firenze Versilia Hockey Forte) e Gaston De Oro (Edilfox Grosseto 1951) - Credit Photo HC Forte dei Marmi
Joan Galbas (Centro Porsche Firenze Versilia Hockey Forte) e Gaston De Oro (Edilfox Grosseto 1951) – Credit Photo HC Forte dei Marmi

GROSSETO. Serataccia per le due squadre maremmane in serie A1. Nella tredicesima giornata del campionato, l’ultima d’andata, Follonica e Cp Grosseto devono arrendersi con identico punteggio, 4-2, a Montebello e Forte dei Marmi.

Tierre Chimica Montebello-Consorzio Maremmano Cave Follonica 4-2

TIERRE CHIMICA MONTEBELLO: Juan Manuel Carrion Zanetti, (Michael Nardi); Riccardo Rossi, Patricio Ipinazar, Luca Lombardi, Alberto Peripolli, Simone Bolla, Matteo Loguercio, Alex Zordan, Tomas Veiga Fernandes Da Silva Cardoso. All. Mauro Zini.

CONSORZIO MAREMMANO CAVE FOLLONICA: Leonardo Barozzi, (Ernesto Maggi); Federico Buralli, Davide Banini, Federico Pagnini, Marco Pagnini, Francesco Banini, Oscar Bonarelli, Fernando Hernan Montigel,

Alberto Cabiddu. All. Sergio Alberto Silva.

ARBITRI: Joseph Silecchia di Giovinazzo, Andrea Davoli di Modena.

RETI: pt (2-1) 0’18” F.Banini (F), 2’44 Ipinazar (M), 8’29 Zordan (M); st 10’57 D.Banini (F), 18’15 Loguercio (M), 19’22 pp Veiga (M).

MONTEBELLO. Esce sconfitto dal palasport comunale di Montebello, 4-2, il Consorzio Maremmano Cave, ma il Follonica complice il pari del Lodi a Valdagno, rimane al terzo posto in classifica.

Una vera battaglia la sfida contro i veneti per il quintetto di Sergio Silva, con il Montebello che aveva bisogno dei tre punti per centrare l’ingresso in Coppa Italia. I biancorossi di Mauro Zini parteciperanno così per la prima volta ai quarti di finale della Coppa Italia, come ottava classificata.

Avvio fulmineo, praticamente alla prima azione firmato da Francesco Banini. La Tierre Chimica recupera con Ipinazar e poi sorpassa i maremmani con Zordan. Nella ripresa Davide Banini forma il pareggio. I veneti a sei minuti dalla sirena finale trovano il 3-2 con il contropiede di Loguercio e poi su tiro diretto di Veiga Cardoso si porta poco dopo sul 4-2 che chiude i conti.

Luca Lombardi (Tierre Chimica Montebello) e Oscar Bonarelli (Consorzio Maremmano Cave Follonica) – Credit Photo Tommaso Boscardin

Centro Porsche Firenze HockeyForte- Edilfox Cp Grosseto 4-2

CENTRO PORSCHE FIRENZE HOCKEYFORTE: Riccardo Gnata, (Mattia Giovanni Taiti); Gabriel Ambrosio, Pedro Gil Gomez, Elia Cinquini, Joan Galbas Pedrol, Francesco Rossi, Francesco Compagno, Francisco Ipinazar, Enric Galindo Torner. All. Alessandro Bertolucci.

EDILFOX GROSSETO: Adrià Català, (Paride Sassetti); Pablo Nelson Saavedra, Mario Federico Rodriguez Figueroa, Gaston Alberto De Oro, Stefano Paghi, Alessandro Franchi, Serse Cabella, Max Thiel, Matteo Cardella. All. Michele Achilli.

ARBITRI: Massimiliano Carmazzi di Viareggio, Cristiano Parolin di Bassano.

RETI: pt (0-0); st pp 1’56 Thiel (G), 4’32 Franchi (G), 9’23 Riba (I), 14’45 Llenas (I), 18’28 De Oro (G).

FORTE DEI MARMI. L’Edilfox torna da Forte dei Marmi con una sconfitta amara, arrivata al termine di una grande partita, giocata per cinquanta minuti alla pari con la corazzata Centro Porsche Firenze.

Un ko che per effetto di una serie di combinazioni sfortunate fa chiudere il girone d’andata al settimo posto, ad appena tre punti dal podio, nel quale si sistema il Follonica nonostante la sconfitta a Montebello. Il bomber del Forte dei Marmi Federico Ambrosio, al termine del tiratissimo derby, ha avuto belle parole per il quintetto di Michele Achilli che ha messo in seria difficoltà i padroni di casa, giocando un match ad altissimo livello.

La partita

Il Forte dei Marmi cerca subito di premere sull’acceleratore, ma sulla sua strada trova una difesa grossetana organizzata e un portiere Català sempre pronto a fermare ogni conclusione dei campioni versiliesi.

Il Circolo pattinatori non sta però a guardare e chiama diverse volte in causa Gnata in contropiede con Saavedra e De Oro, che per due volte si trova a tu per tu con il numero 1 locale.

All’11’, per un fallo in area di Paghi, il Forte dei Marmi va sul dischetto, ma Català ferma il rigore battuto da Torner. Al 17’ il Centro Porsche passa in vantaggio: Rossi parte dalla destra, si accentra e lascia partire un tiro che supera Català. Il Grosseto è in salute e si getta immediatamente in avanti.

Al 19’ un missile di Rodriguez da fuori permette ai biancorossi di conquistare un meritato pareggio.

A 4’25 dalla fine del primo tempo, il Grosseto ha la possibilità di effettuare il sorpasso, dopo un fallo da espulsione di Galbas. Thiel s’incarica della punizione di prima, ma il portiere para. In superiorità numerica il Cp va vicinissimo al raddoppio, con il palo di Rodriguez.

La ripresa

Nella ripresa il Forte dei Marmi parte nuovamente forte, ma Franchi e Saavedra mettono paura a Gnata.  Al 7’ il Grosseto con una grande azione passa in vantaggio: Saavedra fugge via dalla sinistra, mette in mezzo per Franchi, che mette in rete da due passi. Un gran tiro di Federico Ambrosio consente al Forte di pareggiare e sulle ali dell’entusiasmo all’11’ una veloce combinazione tra Compagno e Torner fa tornare i locali in vantaggio. Saavedra e compagni non si fanno scoraggiare dallo svantaggio e provano in tutte le maniere il pareggio. A 8 minuti dalla conclusione Federico Ambrosio fallisce il quarto gol su punizione di prima, concessa per l’espulsione di Rodriguez.

In power play, Compagno manda la palla sul palo. L’Edilfox vicino al 3-3 con Cabella, il cui tiro viene salvato sulla linea da Galbas. A quattro secondi dalla fine, con il Grosseto in campo con cinque giocatori di movimento, Torner in contropiede trova il 4-2.

Il Grosseto, con ventidue punti, viene raggiunto dal Valdagno, che finisce sesto per aver vinto lo scontro diretto. Nei quarti di finale di Coppa Italia il Cp al momento affronterebbe il Forte dei Marmi, ma ai versiliesi basta un punto a Monza (recupero previsto per il 4 gennaio) per conquistare il titolo d’inverno e affrontare il Montebello, ottavo, mentre il Grosseto andrebbe a far visita al Trissino.

 

 

12 GIORNATA – 13 dicembre
CP GROSSETO TRISSINO 1-2
SARZANA BREGANZE 7-4
FOLLONICA VERCELLI 7-2
VALDAGNO MONTEBELLO 5-1
BASSANO SANDRIGO 2-2
AFP GIOVINAZZO AW LODI 1-6
HRC MONZA FORTE MARMI 4/1/24

 

13 giornata – 20 dicembre
BREGANZE HRC MONZA 0-2
SANDRIGO AFP GIOVINAZZO 8-1
AW LODI VALDAGNO 1-1
FORTE MARMI CP GROSSETO 4-2
MONTEBELLO FOLLONICA 4-2
BASSANO TRISSINO 2-3
VERCELLI SARZANA 4-5

 Classifica A1 

33 TRISSINO 18 MONTEBELLO
33 FORTE MARMI (12) 17 SANDRIGO
25 FOLLONICA 13 BASSANO
25 SARZANA 11 HRC MONZA (12)
24 AW LODI 6 VERCELLI
22 VALDAGNO 6 BREGANZE
22 CP GROSSETO 4 AFP GIOVINAZZO

 

14 giornata – 6/7 gennaio 2024
SANDRIGO VALDAGNO  
VERCELLI HRC MONZA  
CP GROSSETO BASSANO  
AW LODI FOLLONICA  
MONTEBELLO SARZANA  
FORTE MARMI BREGANZE  
TRISSINO AFP GIOVINAZZO  

 Classifica Marcatori – la Stecca d’Oro          

26 Federico Ambrosio Forte Marmi
23 Giulio Cocco Trissino
21 Davide Banini Follonica
19 Leandro Federico Correa Mura Afp Giovinazzo
16 Giuliano Giuliani Marchetti Valdagno
16 Joaquin Olmos Robles Sarzana
15 Davide Gavioli Trissino
14 Antoine Le Berre Afp Giovinazzo
14 Joao Manuel Gomes Guimaraes Bassano
13 Tomas Veiga Fernandes Montebello
13 Gaston De Oro Cp Grosseto

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati