Hockey A1, pari per il Grosseto, cade il Follonica | MaremmaOggi Skip to content

Hockey A1, pari per il Grosseto, cade il Follonica

Nel recupero infrasettimanale, l’Edilfox rimonta fino al 3-3 contro il Vercelli. Gli azzurri del Golfo lottano ma poi cedono 4-2 a Forte dei Marmi
Un momento della gara Cp Grosseto – Vercelli

GROSSETO. Serata in chiaroscuro per le due formazioni maremmane di hockey. Il Follonica di Sergio Silva lotta, ma alla fine deve cedere 4-2 al Forte dei Marmi, certamente più “fresco” rispetto ai maremmani reduci dagli impegni coppa europea. Stesso discorso per l’Edilfox Grosseto: sulla pista amica Mario Parri, i biancorossi di Michele Achilli vanno sotto con l’Engas Vercelli, riuscendo comunque a recuperare e chiudere sul pareggio per 3-3.

Follonica, sconfitta che brucia

Centro Porsche Firenze HockeyForte-Follonica Hockey 4-2

CENTRO PORSCHE FIRENZE HOCKEYFORTE: Riccardo Gnata, (mattia Giovanni Taiti); Federico Gabriel Ambrosio, Pedro Gil Gomez, Elia Cinquini, Joan Galbas Pedrol, Francesco Rossi, Francesco Compagno, Francisco Ipinazar, Enric Torner Galindo. All. Alessandro Bertolucci.

FOLLONICA HOCKEY: Leonardo Barozzi, (Ernesto Maggi); Federico Buralli, Davide Banini, Federico Pagnini, Marco Pagnini, Mattia Maldini, Oscar Bonarelli, Fernando Hernan Montigel, Alberto Cabiddu. All. Sergio Alberto Silva.

ARBITRI: Filippo Fronte di Novara, Simone Brambilla di Agrate Brianza.

RETI: pt (2-0) 11’40 Gil (FM), 22’13 Cinquini (FM); st 5’10 Montigel (F), 12’03 Compagno (FM), 12’29 rig. Buralli (F), 21’31 Ambrosio (FM).

FORTE DEI MARMI. Il Follonica Hockey orfano di Francesco Banini per infortunio (deve smaltire il problema alla caviglia subito contro il Valdagno), esce sconfitto dal Pala Forte per 4 a 2, nella sfida di alta classifica.

Gli azzurri di Sergio Silva, reduci dalle fatiche di Coppa e dalla trasferta a Braga in Portogallo, hanno comunque dimostrato di essere una squadra coriacea, capace di tenere testa ad un Forte dei Marmi di Ale Bertolucci costruito per raggiungere grandi obiettivi. Specialmente nel secondo tempo il Follonica ha messo a dura prova la difesa dei versiliesi, obbligando il portiere Ricky Gnata a dimostrare tutto il suo valore. 

Dopo aver subito due reti nel primo tempo di Pedro Gil e Cinquini, due bolidi imprendibili dalla distanza, il Follonica accorcia le distanze con Montigel. Nel secondo tempo Compagno per il Forte, ancora con un tiro dalla distanza, porta i suoi sul 3 a 1. Gli azzurri non demordono e trovano un rigore con Davide Banini: Federico Buralli realizza con un rasoterra e accorcia nuovamente le distanze.

Continuano le occasioni da una parte e dall’altra con Barozzi e Gnata protagonisti, fin quando Ambrosio a 3 minuti e mezzo dalla fine infila il corridoio giusto per il 4-2 definitivo. 

Per il Follonica Hockey resta comunque la consapevolezza di meritare le zone alte della classifica. Sabato 25 novembre ancora una trasferta a Sarzana.

 

Il Grosseto parte in quarta

Edilfox Grosseto-Engas Vercelli 3-3

EDILFOX CP GROSSETO: Adria Català Bernal, Paride Sassetti; Pablo Nelson Saavedra, Mario Federico Rodriguez Figueroa, Gaston De Oro Marinaro, Stefano Paghi, Alessandro Franchi, Serse Cabella, Max Thiel, Matteo Cardella. All. Michele Achilli.
ENGAS VERCELLI: Mattia Verona, (Alex Pettenuzzo); Andrea Stefani, Cosimo Mattugini, Massimo Tataranni, Xavier Rubio Civit, Diogo Andrè Baptista Das Neves, Davide Bergamin, Giorgio Maniero. All. Roberto Crudeli.

ARBITRI: Matteo Galoppi di Follonica e Edoardo D’Alessandro di Viareggio.

RETI: pt (0-1) 4’05 Tataranni (V); st 0’34” De Oro (G), 8’10’ e 12’55 Maniero (V), 17’28 De Oro (G), 17’57 Saavedra (G).

GROSSETO. Il Grosseto contro il Vercelli è partito forte, portandosi ripetutamente nell’area piemontese, trovandosi però la strada sbarrata dal portiere Verona. L’Engas Vercelli fatica addirittura a ripartire, dopo quattro minuti però riesce a portarsi in vantaggio con un contropiede di Tataranni che, approfittando di uno scivolone di De Oro, batte Català con un alza e schiaccia imprendibile. L’Edilfox non si perde d’animo e si riversa nella metà campo avversario, senza però riuscire a trovare il pareggio.

Le conclusioni Rodriguez, Saavedra, De Oro e successivamente anche di Paghi, che arrivano al termine di azioni ben orchestrate, finiscono sulla pettorina o sul guantone dell’estremo difensore vercellese. 

Un pareggio che vale oro

 Il Vercelli si fa vedere di tanto in tanto ma ci vuole tutta la classe di Adria Català per evitare il raddoppio ospite. Al 19’ una ripartenza piemontese porta Maniero davanti alla porta biancorossa, ma il portiere gli sbarra la strada. Con il Circolo Pattinatori costantemente in avanti con alcune conclusioni che solo per un miracolo del portiere riesce a evitare il gol di Tonchi De Oro e di Mario Rodriguez poi, si arriva alla fine dei primi venticinque minuti con il quintetto di Roberto Crudeli in vantaggio.

Il Circolo Pattinatori riapre immediatamente il match al 1’ della ripresa, grazie a De Oro che anticipa un avversario e gonfia la rete. Max Thiel colpisce un palo interno. L’Engas però non s’accontenta del pareggio. Català salva su Tataranni e qualche istante dopo gli ospiti riescono a tornare in vantaggio, con Maniero che recupera una palla vagante e insacca con la complicità della difesa. 

Il Grosseto attacca ma si espone al contropiede degli ospiti, con il gran tiro di Diogo Neves che va a morire sul palo. Vercelli insiste e trova addirittura il 3-1, con una bella azione personale di Maniero, che salta tre avversari e mette in rete. Lo stesso Maniero mette alto un tiro diretto, concesso per l’espulsione di Paghi. Il match, dopo qualche fase di stanca, si riapre improvvisamente nel giro di trenta secondi. De Oro trasforma in oro un passaggio dalla destra di Saavedra e 29 secondi dopo è Mario Rodriguez che passa a Saavedra la palla del 3-3. Sulle ali dell’entusiasmo il Grosseto prova a mettere la freccia ma deve ringraziare Català che para la punizione di Diogo Neves per il possibile 4-3 ospite.

Le parole dell’allenatore Achilli

«Sono contento della prestazione – commenta Achilli – un po’ meno del risultato. Volevamo i tre punti per fare un passettino in avanti e alla fine non possiamo rifiutare e un pareggio acciuffato con il cuore. Abbiamo dominato, ma non sempre siamo stati precisi. È vero che abbiamo trovato un portiere in serata di grazia, ma abbiamo anche proseguito il trend contro Cronenberg e Ginevra, producendo tanto, ma raccogliendo poco. Purtroppo in questo momento, con le partite ogni tre giorni, non abbiamo nemmeno il tempo di rifiatare, ma dobbiamo pensare alla trasferta di Montebello».

Tutti i risultati

8° GIORNATA – 18-19-22 novembre
SANDRIGO AW LODI 1-2
TRISSINO MONTEBELLO 2-0
BASSANO BREGANZE 3-1
AFP GIOVINAZZO HRC MONZA 4-10
CP GROSSETO VERCELLI 3-3
VALDAGNO SARZANA 3-3
FORTE MARMI FOLLONICA 4-2

 

Classifica generale

 

21 FORTE MARMI (7) 10 SANDRIGO
20 TRISSINO 9 BASSANO
16 CP GROSSETO 9 MONTEBELLO
16 AW LODI 8 HRC MONZA
16 FOLLONICA 4 VERCELLI (7)
16 SARZANA 3 BREGANZE
11 VALDAGNO 0 AFP GIOVINAZZO

 

9 GIORNATA – 25-26 novembre
SANDRIGO FORTE MARMI  
SARZANA FOLLONICA  
BREGANZE AFP GIOVINAZZO  
VERCELLI BASSANO  
HRC MONZA VALDAGNO  
AW LODI TRISSINO  
MONTEBELLO CP GROSSETO  

 

10° GIORNATA – 2-3 dicembre
AFP GIOVINAZZO VERCELLI
VALDAGNO BREGANZE
FOLLONICA HRC MONZA
FORTE MARMI SARZANA
TRISSINO SANDRIGO
BASSANO MONTEBELLO
CP GROSSETO AW LODI

 

Classifica Marcatori – la Stecca d’Oro           

 

20 Federico Ambrosio Forte Marmi
16 Giulio Cocco Trissino
13 Leandro Federico Correa Mura Afp Giovinazzo
12 Davide Banini Follonica
11 Julian Tamborindegui Monza
10 Davide Gavioli Trissino
9 Joaquin Olmos Robles Sarzana
9 Gaston De Oro Cp Grosseto
8 Pablo Nelson Saavedra Cp Grosseto
8 Giuliano Giuliani Marchetti Valdagno
8 Francisco Andres Bielsa Bohemi Hrc Monza

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati