Hockey A1, ancora vincenti Follonica e Grosseto | MaremmaOggi Skip to content

Hockey A1, ancora vincenti Follonica e Grosseto

Le due squadre maremmane affondano le due lombarde, 4 gol al Monza e altrettanti 4 al Lodi
10° giornata A1 Cp-Lodi 7-4 (5)
10° giornata A1 Cp-Lodi 7-4 (5)

GROSSETO. Continuano a volare le due squadre maremmane nel massimo campionato di hockey. Il Follonica di Sergio Silva nel secondo tempo è venuto a capo di un ostico Monza, battuto alla fine per 6-4 con tripletta di Francesco Banini.

Una gara spettacolare anche quella in via mercurio sulla pista Parri: i biancorossi di Michele Achilli nel finale hanno messo sotto il Lodi per 7-4. Azzurri e grossetani rimangono al terzo posto in classifica.

Consorzio Maremmano Cave Follonica – Teamservicecar Hrc Monza 6-4
CONSORZIO MAREMMANO CAVE FOLLONICA: Leonardo Barozzi (Marco Mugnaini); Fernando Hernan Montigel, Marco Pagnini, Davide Banini, Federico Buralli, Federico Pagnini, Oscar Bonarelli, Francesco Banini, Alberto Cabiddu. All. Sergio Alberto Silva.

TEAMSERVICECAR HRC MONZA: Filippo Fongaro, (Luca Borgonovo);

Matteo Zucchetti, Gabriele Gavioli, Julian Tamborindegui, Francisco Andres Bielsa, Matteo Galimberti, Elia Petrocchi, Michele Alessandro Uva, Carlo Maria Riva. All. Tommaso Colamaria.
ARBITRI: Massimiliano Carmazzi e Luca Molli di Viareggio.

RETI: pt (2-2) 4’31 Tamborindegui (M), 8’46 F.Banini (F), 9’15 Zucchetti (M), 12’00 F.Banini (F); st 4’36 Bielsa (M), 7’21 Montigel (F), 7’33 rig. F.Banini, 19’59 D.Banini (F), 20’13 Uva (M).

FOLLONICA. Vittoria sofferta ma meritata per il Consorzio Maremmano Cave Follonica che al Capannino soffre per un tempo e poi mette sotto il Teamservicecar Hr Monza per 6-4.

I brianzoli con Tamborindegui e Zucchetti hanno spaventato i ragazzi di Silva, poi però la classe di Davide Banini e la tripletta del fratello Francesco hanno fatto la differenza. Il consigliere regionale Fisr Mario Tinghi ha premiato nel prepartita Federico Buralli, capocannoniere lo scorso campionato della serie A2 con il Castiglione, 44 gol in 17 partite (più sei gol in Coppa Italia).

L’avvio è di studio anche se il ritmo è sostenuto.

Proprio Buralli viene poi chiamato a freddo a battere un rigore, fallo su Nando Montigel: Fongaro, bravissimo per tutta la partita, para. Tamborindegui invece a tu per tu con Leo Barozzi non sbaglia e mette la pallina al sette per il vantaggio ospite. Poi si mette al lavoro Francesco Banini che firma il momentaneo pareggio, 1-1. Un minuto dopo però proprio Zucchetti riporta nuovamente in vantaggio la squadra lombarda con un tiro dalla distanza.

Francesco Banini non ci sta ed è sveltissimo a ribattere a rete una respinta del portiere proprio su un suo tiro, 2-2 a metà tempo. Nella ripresa Bielsa in contropiede sorprende ancora la difesa maremmana. La reazione del Follonica è veemente. Montigel pareggia e poi i fratelli Banini vanno a segno: Francesco su rigore, dopo che era stato atterrato in area; e poi con Davide, slalom e gol fantastico 15esimo in campionato, per il 6-3. Pallina al centro e ella prima discesa il giovane 17enne Michele Uva fissa d il risultato sul definitivo 6-4.

Il Cp travolgente nella ripresa

Edilfox Cp Grosseto-Amatori Wasken Lodi 7-4
EDILFOX CP GROSSETO: Catala, Saavedra (C), Rodriguez, De Oro, Franchi – Paghi, Thiel, Cabella, Cardella, Sassetti – All. Achilli
AMATORI WASKEN LODI: Grimalt (C), Najera, Faccin, Giovannetti, Antonioni – Fernandes, Fantozzi, Nadini, Bozzetto L, Porchera – All. Bresciani
ARBITRI: Franco Ferrari di Viareggio (LU) e Mauro di Giangregorio di Giovinazzo (BA)

RETI: pt (3-2) 10’16 Franchi (G), 12’29 Najera (L), 12’59 Thiel (G), 22’50 De Oro (G), 22’56 Nadini (L); st 1’10 Fernandes (L), 9’47 Fantozzi (L), 15’59 Franchi (G), 17’43 pp Saavedra (G), 18’43 Franchi (G), 20’12 Saavedra (G).

GROSSETO. L’Edilfox Circolo Pattinatori Grosseto mette al tappeto anche il Wasken Lodi al termine di una partita bellissima, che ha divertito i tifosi accorsi alla pista Mario Parri e che ha ribadito le ambizioni dei ragazzi di Michele Achilli. La squadra ha  ritrovato il cinismo dei tempi migliori, rimontando nel giro di quattro minuti dal 3-4 al 7-4 contro un avversario che i biancorossi del Cp non battevano addirittura dal 1977.

Per questo il successo di domenica sera, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, ha un sapore particolare. A confezionarlo è stato un gruppo affiatatissimo e in salute, che ha dato il suo contributo a stendere i giallorossi, scesi in Maremma per il sorpasso.

Alessandro Franchi è stato probabilmente il migliore per le tre reti bellissime che ha messo a segno, ma come non parlare dei due bellissimi tiri di capitan Saavedra e del missile di Thiel che ha piegato il guantone a Grimalt e del centro chirurgico di De Oro. Il tutto impreziosito dalle parate di Català, che ha difeso da campione in un momento in cui Lodi ha giocato forse meglio dei padroni di casa. È stata una serata magica, iniziata con un preciso passaggio di Paghi a Franchi, che aggira il portiere e mette in rete. L’Edilfox insiste, ma i lombardi pareggiano con una veloce azione di contropiede: l’ex Fantozzi serve Najera che dalla sinistra batte Català.

Passano solo 28 secondi e il Grosseto trova il 2-1, grazie a un missile da lontano di Thiel che s’infila alla destra del portiere ospite. Prima della fine del tempo c’è stato un botta e risposta tra Grosseto e Lodi, nel giro di sei secondi: De Oro mette in rete un servizio di Saavedra, mentre Nadini accorcia con un’azione personale di Nadini.

La supersfida, che ha richiamato un buon pubblico, torna in parità dopo settanta secondi della ripresa, con il tiro dalla destra di Fernandes che beffa Català. Al 10’ Lodi va addirittura in vantaggio con una bella rete di Fantozzi che supera Català con un alza e schiaccia pregevole sotto porta.

Il Grosseto aumenta la pressione alla ricerca del pareggio, ma si espone al veloce contropiede dei giallorossi ospiti. Gli sforzi del Circolo pattinatori vengono premiati al 16’: Paghi serve Franchi che con un diagonale imparabile per Grimalt.

Il Lodi potrebbe tornare in vantaggio ma Català para la punizione di prima di Fantozzi. La partita rimane a su ritmi elevatissimi e su un tiro diretto, battuto magistralmente da Saavedra, l’Edilfox torna avanti e con una gran rete di Alessandro Franchi poi fugge via. Il sigillo definitivo arriva a poco meno di cinque minuti dalla fine: Saavedra vola via sulla sinistra e lascia partire un tiro straordinario per il 7-4 finale.

Il Lodi non s’arrende ma Najera mette alta una punizione di prima e nel finale al Grosseto basta controllare per salire a 22 punti.

 

10° GIORNATA – 2-3 dicembre
AFP GIOVINAZZO VERCELLI 8-8
VALDAGNO BREGANZE 8-4
FOLLONICA HRC MONZA 6-4
FORTE MARMI SARZANA 7-2
TRISSINO SANDRIGO 7-2
BASSANO MONTEBELLO 4-5
CP GROSSETO AW LODI 7-4

 CLASSIFICA GENERALE 

27 FORTE MARMI (9) 12 MONTEBELLO
24 TRISSINO 12 BASSANO
22 CP GROSSETO 10 SANDRIGO
22 FOLLONICA 8 HRC MONZA
17 AW LODI 5 VERCELLI (9)
17 VALDAGNO 4 AFP GIOVINAZZO
16 SARZANA 3 BREGANZE

 Classifica Marcatori – la Stecca d’Oro     

25 Federico Ambrosio Forte Marmi
20 Giulio Cocco Trissino
19 Leandro Federico Correa Mura Afp Giovinazzo
15 Davide Banini Follonica
12 Julian Tamborindegui Monza
12 Joao Manuel Gomes Guimaraes Bassano
12 Giuliano Giuliani Marchetti Valdagno
12 Davide Gavioli Trissino
11 Gaston De Oro Cp Grosseto
11 Tomas veiga Fernandes Montebello
11 Joaquin Olmos Robles Sarzana
11 Antoine Le Berre Afp Giovinazzo

 

11° GIORNATA – 9-10 dicembre
HRC MONZA SARZANA  
VERCELLI VALDAGNO  
BREGANZE FOLLONICA  
SANDRIGO CP GROSSETO  
AW LODI BASSANO  
TRISSINO FORTE MARMI  
MONTEBELLO AFP GIOVINAZZO  

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati