Ha fatto centro il derby “Batti e corri per la cultura” | MaremmaOggi Skip to content

Ha fatto centro il derby “Batti e corri per la cultura”

L’incasso della partita promossa da TagMaremma andrà a finanziare la realizzazione di una nuova ala delle Clarisse
Un'immagine della partita allo Jannella @maremmaoggi
Il lancio d’inizio del presidente di Fondazione Grosseto Cultura Giovanni Tombari @maremmaoggi

GROSSETO. Non è mancata la risposta del pubblico per la partita “Grosseto città del baseball – Batti e corri per la cultura”: l’iniziativa promossa da TagMaremma (https://www.tagmaremma.it), la prima webapp di promozione del territorio, sviluppata da Rama e attualmente in beta test, che permette agli utenti di vivere la Maremma da un punto di vista completamente inedito, attraverso percorsi di gamification. 1535 euro andranno a finanziare la realizzazione e l’apertura al pubblico di una nuova sala della biblioteca d’arte del Polo culturale Le Clarisse.

Per quello che riguarda l’incontro, Carbo e Sireus sono stati i lanciatori partenti, prima della girandola di sostituzioni. Il Bsc ha sbloccato il match, poi rimontato dai ragazzi di Jairo Ramos sul 4-1, prima del pareggio finale di Leonora. La sfida fra Bbc Spirulina Becagli e Bsc Big-Mat è finita con un pareggio per 4-4, con un triplo di Ericson Leonora al settimo inning, ma quello che contava è stata la presenza delle persone.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da MaremmaOggi (@maremmaoggi)

 

A fine partita direttamente in campo è avvenuta la simbolica consegna dell’assegno alla presenza delle due squadre (per Bbc Grosseto il vicepresidente Sandro Chimenti e il general manager Filippo Olivelli, per Bsc Grosseto 1952 il presidente Massimo Ceciarini e il vicepresidente Roberto Piccioli), dei vertici di Fondazione Grosseto Cultura (il presidente Giovanni Tombari, che ha lanciato la prima palla, il direttore amministrativo Riccardo Lucetti, il direttore del Polo culturale Le Clarisse, Mauro Papa) e, per TagMaremma, Guido Delmirani, presidente di Rama Spa. All’evento hanno partecipato anche il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, il vicesindaco Fabrizio Rossi e l’assessore Riccardo Ginanneschi.

La soddisfazione dei protagonisti

«Ringraziamo TagMaremma per l’iniziativa e le due società per la collaborazione – hanno dichiarato il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari, e il direttore del Polo culturale Le Clarisse, Mauro Papa – ma soprattutto il pubblico che non ha fatto mancare la propria partecipazione a una serata davvero importante per noi e, crediamo, per tutta la città. Con il contributo di tutti riusciremo a realizzare un progetto che rientra fra le priorità della Fondazione: la biblioteca del Polo Clarisse è già una struttura unica per il nostro territorio e con il nuovo allestimento potrà esprimere al meglio tutte le proprie potenzialità. Ci auguriamo che “Batti e corri per la cultura” possa diventare un appuntamento ricorrente per Grosseto».

Il pubblico in tribuna @maremmaoggi
Il pubblico in tribuna @maremmaoggi

«Questo match è un inizio importante che permetterà di rinforzare il legame tra i cittadini e le istituzioni di Grosseto – ha dichiarato Guido Delmirani, presidente di Rama Spa –.  Uno degli aspetti più belli è stato sicuramente vedere così tanti bambini divertirsi e correre in giro per le tribune cercando di aggiudicarsi le palline uscite dal campo. Credo davvero che questo evento, se trasformato in un appuntamento annuale, potrebbe far nascere nelle nuove generazioni l’amore sia per lo sport che per la cultura».

Il progetto di ristrutturazione alle Clarisse

La biblioteca del Polo culturale Le Clarisse vuole allestire una nuova sala di consultazione-conservazione di 56 mq al primo piano, rendendola accessibile anche ai diversamente abili, con ingresso autonomo su piazza San Francesco. Inoltre saranno acquistate 7 librerie, un tavolo e 6 sedie e allestita una rete wi-fi, oltre al lavoro di censimento e di inventario dei libri contenuti nei fondi non ancora catalogati.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected