Gatti chiusi in casa. Il sindaco convoca una riunione | MaremmaOggi Skip to content

Gatti chiusi in casa. Il sindaco convoca una riunione

Dopo il blitz di domenica 24 Enrico Rizzi, animalista molto seguito sui social, sta organizzando una manifestazione per sabato 30
Enrico Rizzi parla con l'avvocata dell'Enpa, Elena Biagiarelli
Enrico Rizzi parla con l’avvocata dell’Enpa, Elena Biagiarelli

GROSSETO. Una manifestazione di protesta sotto l’appartamento dove sono tenuti, in condizioni disumane, alcuni gatti. La sta organizzando Enrico Rizzi, un animalista che ha un grande seguito sui social, per sabato 30, alle 17.

Manifestazione confermata, al momento, anche se il sindaco, tramite i suoi uffici, ha contattato Rizzi. Avvertendo che mercoledì 27 ci sarà una riunione fra le forze dell’ordine per risolvere il problema.

«Mi ha telefonato – scrive Rizzi – il capo di gabinetto del sindaco di Grosseto, che mi ha comunicato che mercoledì mattina ci sarà una riunione operativa con tutte le autorità locali interessate alla vicenda e saranno adottati i provvedimenti consequenziali. Ho ribadito che la manifestazione è confermata per sabato, salvo che mercoledì non emergano decisioni concrete a tutela degli animali presenti nella casa horror».

Domenica 24 Rizzi era in via Polonia, a Grosseto, quando c’è stato l’ennesimo blitz nell’appartamento.

«Ennesima casa degli orrori, questa volta a Grosseto – scrive Rizzi – Nella giornata di domenica 24 ottobre ho chiesto l’intervento delle forze dell’ordine per far sequestrare e liberare 4 gatti costretti a vivere nel degrado assoluto tra feci e spazzatura, in una casa dove un mese fa erano stati sequestrati altri animali (anche serpenti), alcuni trovati morti. Intervenuti sul posto Carabinieri Forestali, Polizia Municipale e Veterinario Asl, non hanno fatto nulla per far uscire gli animali dalla casa, dopo ore di attesa e nonostante avessi spiegato che un animale era anche caduto giù. Sabato tutti sotto l’immobile per chiedere l’immediata liberazione degli animali e l’applicazione delle norme vigenti a tutela degli animali».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected