Ruba l'auto e la distrugge: maxi multa al proprietario Skip to content

Ruba l’auto e la distrugge: maxi multa al proprietario

Il ladro era anche senza patente, il giudice di pace ha regolato recentemente il ricorso del proprietario
Il tribunale di Grosseto

GROSSETO. Il giudice di pace di Grosseto, Alessandro Falcone Amorelli, ha messo il punto su una spinosa questione nata nel maggio di quest’anno.

Ad un giovane grossetano, nella notte, era stata rubata l’auto. Al ladro però, il furto non ha giovato molto. Infatti è proprio con la stessa utilitaria rubata che ha causato un incidente riducendola a un rottame.

Avvertito del furto dai carabinieri

I carabinieri che quella notte hanno fermato l’uomo alla guida dell’auto, hanno notato che era al volante senza patente. Hanno quindi multato sia lui che il proprietario dell’utilitaria: quest’ultimo avrebbe dovuto pagare una multa da 5.100 euro.

Un atto dovuto in casi come questo, che però è suonato come una doppia beffa al proprietario della macchina. Il giovane infatti ha saputo del furto al suo risveglio, quando i carabinieri lo hanno convocato in caserma.

Avvertendolo che alla guida della sua auto avevano trovato una persona senza patente, e che la macchina non era più utilizzabile.

Il giovane proprietario dell’auto ha denunciato per furto l’uomo, con l’intenzione di non pagare una multa che gli è caduta improvvisamente sulla testa.

In giudice di pace di Grosseto ha accolto il suo ricorso: assistito dall’avvocato Gabriella Capone, ha annullato il verbale nei suoi confronti.

Al proprietario rimane ora da farsi risarcire i danni dall’autore del furto. L’uomo, che pare non abbia mai neppure conseguito la patente di guida, adesso dovrà pagare la multa per intero.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati