Furti a raffica, organizzate le ronde: «Intervenga la Prefettura» | MaremmaOggi Skip to content

Furti a raffica, organizzate le ronde: «Intervenga la Prefettura»

Svaligiati appartamenti, via con soldi, gioielli e armi. L’appello del coordinatore di Forza Italia Riccardo Ciaffarafà: «Cittadini esasperati, potrebbe succedere l’irreparabile»
Santa Fiora e nel riquadro, Riccardo Ciaffarafà

SANTA FIORA. L’appello, questa volta, è stato lanciato dal coordinatore di Forza Italia Riccardo Ciaffarafà direttamente alla prefetta, dopo la nuova ondata di furti avvenuti tra le frazioni di Marroneto e Bagnolo, sul Monte Amiata. 

Negli ultimi giorni sarebbero stati decine i furti segnalati, anche in pieno giorno, nelle abitazioni. Per questo, «c’è bisogno di una risposta immediata da parte dello Stato – dice Ciaffarafà – per arginare subito questa situazione».

Serrature forzate e armi rubate

I cittadini che abitano e vivono a Santa Fiora sono terrorizzati: negli ultimi giorni sono state forzate le serrature di tante abitazioni, con furti di gioielli, soldi e anche armi, fra le frazioni di Marroneto e Bagnolo, come nei giorni scorsi nel capoluogo e nella frazione di Bagnore.

«Siamo di fronte ad un evento eccezionale che mette sotto scacco il nostro comune e più in generale tutta l’Amiata – dice Ciaffarafà – Gruppi organizzati di delinquenti stanno saccheggiando molte abitazioni e, purtroppo, nonostante il grande lavoro dei nostri carabinieri che ringraziamo con stima per la dedizione e l’impegno, questo non basta. Infatti, pare che alcuni cittadini si siano già organizzate ed altre lo stanno facendo in ronde notturne per difendersi e vigilare; molti altri stiano cercando privatamente soluzioni che poi, potrebbero portare a conseguenze anche disastrose».

L’appello: mandate l’Esercito

È per questo che il coordinatore di Forza Italia chiede l’intervento della prefetta «per rafforzare il punto di presidio di pubblica sicurezza – aggiunge – ed è necessario mobilitare anche delle ronde dell’Esercito Italiano che servirebbero per debellare questa situazione improvvisa e particolarmente grave.

L’assenza dell’amministrazione comunale e del sindaco che pensano alle luminarie e agli eventi folkloristici – dice ancora il coordinatore di Forza Italia – non servono alla sicurezza di chi, in questo comune, ci vive ogni giorno e non solo il fine settimana o per le vacanze per fare fotografie col politico di turno in piazza».

Forza Italia ha inviato una lettera alla prefettura. «Ci auguriamo  – conclude il coordinatore – che intervenga quanto prima sul nostro comune che sta subendo un vero e proprio attacco programmato e pianificato». 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati