Funerale pagato dai compagni delle elementari | MaremmaOggi Skip to content

Funerale pagato dai compagni delle elementari

È partita la raccolta fondi per sostenere l’ultimo viaggio di Toni Lorini, trovato morto in casa a 43 anni. Gli amici: «Era solo, alla sua sepoltura vogliamo pensarci noi». Ecco come fare
Toni Lorini

GAVORRANO. Da dieci giorni, la salma di Toni Lorini, il 43enne trovato morto in casa a Bagno di Gavorrano, è all’obitorio in attesa di essere sepolta. Lì sarebbe rimasta ancora a lungo se gli amici di Toni, i suoi ex compagni delle elementari, non si fossero fatti avanti con una raccolta di fondi. Per organizzare il funerale all’amico ma anche per dargli degna sepoltura. 

Raccolta di fondi per il funerale di Toni

Il 13 novembre, Toni Lorini è stato trovato morto nella sua abitazione, ucciso da un malore. «Avevamo saputo che aveva un parente in Romania e che forse sarebbe venuto in Italia – dice uno dei suoi ex compagni di scuola – ma ancora non si è visto nessuno. Per questo abbiamo deciso di lanciare questa raccolta fondi, per organizzare il suo funerale. Toni è morto da solo e non ha nessuno: al suo ultimo viaggio, vogliamo pensarci noi». 

La raccolta di fondi, lanciata mercoledì 22 novembre, ha già cominciato a dare i propri frutti: sono già arrivati 1.115 euro, per l’ultimo viaggio del 43enne. 

Per partecipare, basta fare una donazione al seguente link sul sto Gofound.me intitolato Toni Lorini

«Il nostro obiettivo è arrivare almeno a 3.000 euro – dicono ancora gli amici di Toni – per garantirgli anche una degna sepoltura. A portare un fiore sulla sua tomba probabilmente, ci saremo solo noi. Ma era un nostro amico e lo facciamo davvero con il cuore». 

Gli ex compagni delle elementari rimasti sempre insieme

È una storia bella quella che arriva da Gavorrano. È la storia di un gruppo di amici, di ex bambini che si sono conosciuti alle scuole elementari e che poi sono sempre rimasti uniti. «Siamo un gruppo molto coeso – dicono – ci sentiamo continuamente, ci mandiamo i messaggi». 

Un paio di volte all’anno organizzano cene per incontrarsi. «E se qualcuno ha bisogno – aggiungono – noi ci siamo gli uni per gli altri». 

La prossima cena, quella che faranno prima di Natale probabilmente a Follonica, sarà dedicata a Toni. «Lui era uno di noi – dicono – era rimasto solo dopo la morte dei genitori. Il Comune non ha molti soldi e i funerali costano. Per questo abbiamo deciso di lanciare la raccolta di fondi, per accompagnare il nostro amico nel suo ultimo viaggio». 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati