Fumogeni e bombe carta: maxi multa al Livorno | MaremmaOggi Skip to content

Fumogeni e bombe carta: maxi multa al Livorno

Oltre alla sconfitta al Malserivi-Matteini con il FolGav, i labronici multati di 6mila euro e due giornate a porte chiuse: la decisione del giudice sportivo

GROSSETO. Non erano passate inosservate le intemperanze dei tifosi del Livorno, oltre 1000, durante la sfida di serie D di domenica al Malservisi-Matteini: durante la gara, vinta 1-0 dal FolGav meritatamente, dal settore dove c’erano gli ospiti, sono state fatte scoppiare alcune bombe carta, e soprattutto lanciate in campo bottiglie d’acqua, verso l’assistente dell’arbitro.

Ben 5 mila euro di multa comminata alla società del Livorno, e soprattutto due giornate a porte chiuse per il lancio di bottiglie e monete.  

Fumogeni e bombe carta

«Per avere i propri sostenitori in campo avverso introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (4 fumogeni, 2 bombe carta) nel settore loro riservato, nonché lanciato sul terreno di gioco 5 bottigliette di plastica semipiene, 3 bottiglie di vetro che sfioravano il direttore di gara e un assistente arbitrale, alcune monete all’indirizzo degli Ufficiali di gara e calciatori avversari. Inoltre, altre 5 bottigliette di plastica semipiene venivano lanciate sul campo per destinazione. Sanzione così determinata in ragione della obiettiva idoneità della condotta a creare grave danno all’incolumità dei presenti sul terreno di gioco, nonché della recidiva di cui al CU 31/2023». 

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati