Fuma marijuana mentre guida, segnalato alla Prefettura | MaremmaOggi Skip to content

Fuma marijuana mentre guida, segnalato alla Prefettura

Positivi all’alcoltest e con patente scaduta: 250 persone controllate dai carabinieri e 200 veicoli, elevate una ventina di sanzioni. Un uomo sorpreso con un cacciavite e un coltello
Un posto di blocco dei carabinieri: sette patenti ritirate dopo i controlli con l'etilometro
Una posto di blocco dei carabinieri

GROSSETO. Un ragazzo è stato trovato con una canna di marijuana al volante della sua auto. È stato segnalato alla Prefettura. Un altro aveva invece una patente scaduta mentre un altro ancora aveva con sé un grosso cacciavite e un coltello a serramanico

È stato un fine settimana intenso di controlli da parte dei carabinieri del comando provinciale di Grosseto. Sulla costa come nell’entroterra, hanno aumentato le pattuglie in servizio, indirizzandole lungo le arterie della viabilità principale. Controlli fatti per assicurare condizioni di sicurezza migliori per gli utenti della strada e serate tranquille nel centro delle città. 

Al volante ubriachi

Diversi sono stati gli automobilisti pizzicati al volante dopo aver bevuto, in particolare tra Massa Marittima e Scarlino: tra loro il caso di due giovani, alla guida delle loro vetture, per cui l’alcoltest ha restituito un valore ben oltre il massimo consentito dalla legge.

Per loro è scattata la multa, oltre al ritiro della patente di guida. In un terzo caso, invece, un giovane è stato trovato mentre fumava marijuana. Per questo, è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti.

I carabinieri della compagnia di Pitigliano, invece, hanno fermato, in due distinte occasioni, altri due automobilisti, di cui uno, alla richiesta di sottoporsi al test dell’alcol, ha dichiarato di volersi astenere, per cui oltre al ritiro della patente e a una pesante multa, va incontro alla confisca della vettura. Ancora, un italiano e uno straniero, fermati rispettivamente ad Arcidosso e a Manciano, erano positivi all’alcol.

Un trentenne invece, sorpreso alla guida di un mezzo, ha detto di aver dimenticato a casa la patente a casa ma di essere l’intestatario del veicolo, di cui aveva esibito i documenti. Ai militari tuttavia è bastato poco per capire che non fosse la persona che dichiarava di essere. Messo alle strette l’uomo ha poi esibito la sua patente, risultata scaduta.

I carabinieri lo hanno denunciato per false generalità e per il documento di guida non in corso di validità. Chiude la serie, uno straniero che all’atto del controllo mentre era in macchina, è stato trovato in possesso di un grosso cacciavite e di un coltello a serramanico.

In tutto, l’attività dei Carabinieri ha portato al controllo di circa 250 persone e 200 veicoli, e un ventina di sanzioni elevate a vario titolo.

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati