Fermata bus non segnalata, invalido in difficoltà | MaremmaOggi Skip to content

Fermata bus non segnalata, invalido in difficoltà

L’uomo contatta il servizio, ma non riceve risposta. AT Toscana: «I nostri tecnici provvederanno al ripristino»
Un autobus di AT maremma - oggi
Un autobus di AT

GROSSETO.  Da un paio di anni nella strada della Trappola, un palo segnaletico di una fermata dell’autobus, è caduto cancellando, di fatto, la fermata. 

A denunciare il disservizio, un invalido civile, residente nella zona, che ha bisogno dell’autobus per muoversi: la scomparsa della fermata, lui, l’ha segnalata più volte ma ad oggi, nessuno ha fatto nulla per ripristinarla.   

L’uomo nel mese di luglio si è mobilitato per far ripristinare la fermata, contattando i responsabili del servizio.

Nessuna risposta alla segnalazione

«Vivo in un podere nella strada della Trappola, a circa 500 metri dal ristorante “Gli Attortellati” – racconta l’uomo – Io necessito del servizio autobus per spostarmi, ma la fermata davanti a casa mia è in queste condizioni da diverso tempo. Essendo cardiopatico, non è il massimo farmi 500 metri a piedi per raggiungere la fermata successiva e prendere l’autobus, soprattutto con queste temperature estive».

Gli autisti sanno che lì c’è una fermata ma spesso non si fermano. «Non sono obbligati a farlo perché non è segnalata dal palo – aggiunge –  Quindi, due mesi fa, ho mandato un’email a chi di dovere per il ripristino di tale fermata, ma ancora oggi non ho ricevuto alcuna risposta.  Io ho fatto presente anche delle mie condizioni di salute, confidavo in una loro risposta, anche solo per rispetto. Spero solo che si risolva il prima possibile, perché in queste condizioni, non posso camminare a lungo, né ora con il caldo, né tantomeno con il prossimo freddo invernale».

L’AT Toscana ha preso in carica la richiesta

Dopo gli ultimi riscontri avuti con il servizio AT Toscana, sarà presa in carico la richiesta: «L’utente aveva inviato la sua segnalazione alla Tiemme – spiegano da Autolinee Toscane – Per questo noi non ce ne siamo potuti occupare prima. Il servizio bus che opera a Grosseto adesso è il nostro, salvo alcune corse che sono gestite ancora dalla precedente società. Siamo stati avvertiti della situazione e la fermata in questione è di  nostra competenza. I nostri tecnici interverranno il prima possibile».

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected