Etruria Nova si aggiudica la spiaggia per disabili | MaremmaOggi Skip to content

Etruria Nova si aggiudica la spiaggia per disabili

Il bando scadeva lo scorso settembre ma solo ora è stata pubblicata la graduatoria: il nuovo stabilimento balneare sarà a misura di disabile, con percorsi in braille per gli ipovedenti
La spiaggia assegnata alla società Etruria Nova srl
Il tratto di spiaggia assegnato alla società Etruria Nova srl

MARINA DI GROSSETO. L’aggiudicazione è provvisoria, ma intanto la graduatoria con i nomi dei partecipanti al bando di gara indetto dal Comune per l’assegnazione di un tratto di spiaggia a Marina di Grosseto che sarà dedicata soprattutto ai diversamente abili, è stata pubblicata.

Ad aggiudicarsi il tratto di arenile compreso tra il bagno Sirena e il Pineta Beach, di fronte al parcheggio di via Etruria, è stata la società Etruria Nova srl, proprietaria dell’Hotel Terme Marine Leopoldo II e del Hotel Granduca della quale è presidente l’imprenditore Amedeo Vasellini. 

Seconda è arrivata invece Guadalupe azienda agricola srl e terza Joya Beach di Gasperini, Bianchi& C. sas.

12 anni la durata massima della concessione

La decisione di mettere a gara quel tratto di arenile davanti a Villa Gaia fu presa dalla Giunta nell’aprile del 2020 e il 5 agosto dell’anno successivo l’ufficio Patrimonio si mise al lavoro per pubblicare il bando di gara. La valutazione delle domande fu fatta alla fine di settembre dell’anno scorso e oggi sul sito del Comune è stata pubblicata la graduatoria provvisoria

La concessione avrà un durata minima di 6 anni e massima di 12 e partirà il primo giorno del mese successivo alla stipula del contratto. La società guidata da Vasellini ha partecipato al bando con un progetto che prevede la realizzazione di uno stabilimento balneare senza alcuna barriera architettonica

Chi ha necessità di muoversi in carrozzina potrà farlo in tutte le aree della struttura, compresa quella della piscina e i percorsi saranno realizzati anche in rilievo, in braille, per permettere agli ipovedenti di poter frequentare lo stabilimento senza trovare ostacoli sul proprio cammino. 

L’area assegnata è di 3.850 metri quadrati: di questi, 300 metri quadrati potranno essere coperti con opere ovviamente non permanenti

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected