Elfi, mercatini, presepi e fuochi: il Natale arriva in centro | MaremmaOggi Skip to content

Elfi, mercatini, presepi e fuochi: il Natale arriva in centro

Presentato il ricco programma di Natale al Cassero e nel centro storico di Grosseto, ecco tutti gli appuntamenti
Il Natale in centro storico: l'assessore Ceccherini, il sindaco Vivarelli Colonna e la presidente del Ccn, Agata Renzo
Il Natale in centro storico: l’assessore Ceccherini, il sindaco Vivarelli Colonna e la presidente del Ccn, Agata Renzo

GROSSETO. Villaggio di elfi e cantastorie, mercatini di Natale, mostra di presepi, animazione in piazza, spettacoli pirotecnici, eventi per i più piccoli e tanto altro: Grosseto è pronta a vivere l’atmosfera di festa che accompagna il Natale. Ed è pronta a farlo grazie all’ormai consolidata collaborazione con l’Istituzione le Mura e il Centro commerciale naturale.

Il programma degli appuntamenti è stato illustrato alla presenza del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, degli assessori Bruno Ceccherini, Luca Agresti, del presidente dell’Istituzione le Mura Alessandro Capitani e della presidente del Ccn Agata Renzo. L’obiettivo è semplice: mettere a sistema le molteplici anime cittadine, valorizzando le tradizioni e le peculiarità di una comunità nel periodo della festa più attesa dell’anno.

Il villaggio di Natale al Cassero

«Anche quest’anno il Cassero si trasformerà nel magico villaggio di Natale e si prepara ad accogliere tutti i bambini e le famiglie che vorranno partecipare – dichiara Alessandro Capitani, presidente dell’Istituzione le Mura –. I bambini potranno trascorrere delle piacevoli ore all’interno del bastione Fortezza, tra animazioni e attività come il truccabimbi e laboratori di libri pop up; per gli adulti l’evento potrà essere l’occasione per approfondire la storia del nostro monumento, approfittando delle visite guidate organizzate dalla cooperativa Le Orme».

Arriva il Grinch

Sarà il Grinch l’attrazione più attesa della terza edizione. Nei giorni 2 e 3 dicembre, dall’8 al 10, dal 15 al 17 e dal 21 al 30 dicembre, con orario 15.30 – 19.30 (ultimo ingresso alle 18.45) lo vedremo aggirarsi nei sotterranei del Cassero senese e della Fortezza medicea trasformati per l’occasione nel villaggio di Babbo Natale.

E anche se farà di tutto per sabotare il Natale saranno proprio i bambini – i veri protagonisti dell’evento – a impedirglielo escogitando stratagemmi e giochi nella magica piazza del Pozzo.

Villaggio di elfi e cantastorie

Nello stesso periodo, Grosseto è pronta a vivere l’atmosfera di festa che accompagna il Natale grazie alla presenza nel villaggio di elfi e cantastorie. Personaggi molto amati, tra cui Aurora, la regina delle nevi che accoglierà grandi e piccini nel suo bosco ghiacciato per raccontare storie e fiabe fantastiche; Sgambetto, l’elfo maggiordomo di Babbo Natale che vive nella sala della slitta, farà firmare ai bambini il grande libro dei nomi conservato nella casa di Babbo Natale, che li aspetterà nel suo scintillante salotto per una bella foto ricordo.

Ma c’è di più: l’elfo Nottolone intratterrà i bambini nella camera di Babbo Natale per raccontare storie della buonanotte mentre Madame Svaporine accoglierà i visitatori per introdurli nel magico mondo del Natale. Sabato, domenica e festivi l’elfa Pennellina sarà invece nella sala degli specchi magici per truccare i bambini, mentre gli elfi Letterina e Stellina saranno a disposizione per far scrivere le letterine a Babbo Natale direttamente nel suo ufficio postale; nell’officina degli elfi invece si effettueranno laboratori natalizi con gli elfi Campanellina e Zuccherina.

La mostra dei presepi

Dal 2 dicembre al 30 dicembre la mostra dei presepi, realizzata in collaborazione con la Caritas Diocesana e dedicata al tema della pace, si conferma uno degli appuntamenti più attesi.“Presepi al Cassero per la Pace” nasce in un momento particolare in cui il concetto della pace è più che mai sentito e attuale. Per questo, il messaggio di pace lanciato da questa iniziativa vuole essere un’espressione di vicinanza a tutte le popolazioni che nel mondo sono vittime dirette ed indirette della guerra.

Si può salire sulla terrazza del Cassero

Non mancheranno anche le visite guidate al Cassero e alla Fortezza, in programma il sabato, la domenica e nei giorni festivi. I visitatori saranno accompagnati da una guida della cooperativa Le Orme alla scoperta di vicende e curiosità che hanno caratterizzato nel tempo la città di Grosseto, dalle origini all’età contemporanea.

La visita comprenderà anche le cannoniere, le gallerie e l’intera macchina da guerra voluta dai Medici, il Cassero che per l’occasione sarà la Casa di Babbo Natale, fino ad arrivare alla terrazza panoramica (accessibile solo con la guida) da cui si gode un meraviglioso panorama sulla città, con la vista che spazia dal mare all’Amiata.

Si consiglia di prenotare, contattando Le Orme allo 0564 416276 o al 346 6524411, oppure per mail a info@leorme.com. La visita è compresa nel biglietto di ingresso al villaggio di Babbo Natale.              

L’impegno del Centro commerciale naturale

“Siamo molto soddisfatte del programma allestito per queste feste natalizie – commenta la presidente del Ccn Agata Renzo –. Il nostro obiettivo era quello di mettere insieme bellezza, cultura e divertimento in un periodo dell’anno in cui c’è tanta voglia di convivialità e condivisione. Abbiamo circa 20 eventi nel cartellone, tutti selezionati con attenzione per offrire il meglio a cittadini e turisti”.

Ecco a Christmas Carol

Ad animare il centro cittadino sarà una serie di eventi di decorazione vivente, progettato per favorire l’afflusso degli ospiti all’interno delle vie del centro storico. L’evento proposto si ispira al romanzo breve di Charles Dickens, “Canto di Natale” (A Christmas Carol).

Saranno presenti una serie di postazioni dedicate ciascuna a uno degli spiriti del romanzo: lo spirito del Natale passato, lo spirito del Natale presente e lo spirito del Natale futuro; si troveranno postazioni di intrattenimento che, oltre a proporre mini esibizioni della durata di pochi minuti, inviteranno gli ospiti a visitare i numerosi negozi e proseguire la passeggiata.

Il centro storico sarà diviso in 3 sezioni, una alla volta ospiterà l’iniziativa destinata a quella domenica (domenica 3 dicembre: Natale passato; domenica 10 dicembre: Natale presente; domenica 17 dicembre: Natale futuro).

QUI IL PROGRAMMA

Rappresentazione teatrale “Mettici il cuore” e “El trio churro”

In programma nella rassegna presentata dal Ccn anche due rappresentazioni  teatrali.

La prima, dal titolo “Mettici il cuore” sarà ospitata all’interno del negozio Madamadorè domenica 17 dicembre alle 16.30/17.30/18.15. Uno spettacolo di teatro di figura e manipolazione di oggetti di e con Pamela Mastrorosa, la quale si rivolge al suo pubblico senza parole, solo con sguardi e sorrisi, lavorando sull’essenza e sulla semplicità.

Sabato 23 dicembre alle 16.30 piazza Dante ospiterà lo spettacolo di giocoleria “El trio churro”: due scalmanati circensi promettono di raccontare la storia del circo dalla sua nascita a oggi, ma non sono in grado di eseguire realmente i numeri. Con una serie di invenzioni strampalate e grazie all’aiuto del pubblico riescono a eseguire, nonostante tutto, i numeri annunciati.

La grande parata di Natale

Domenica 23 dicembre il centro storico si anima con la “Grande parata di Natale”. Artisti itineranti gireranno per le vie cittadine, accompagnati dalla street band Miwa, nominata nel 2006 al Lucca Comics & Games come miglior Cartoon Tribute Band.

Gli appuntamenti nelle frazioni

Anche le frazioni saranno protagoniste di eventi imperdibili. A Batignano e Montepescali, nelle chiese e per le vie del paese, saranno esposti i presepi fino al 7 gennaio. A Roselle tutti i venerdì del mese di dicembre sono previsti numerosi appuntamenti all’Osservatorio Astronomico alla scoperta delle meraviglie del cielo. È opportuno ricordare anche le raffigurazioni dei presepi viventi nei paesi di Istia d’Ombrone e Roselle, un appuntamento fortemente sentito da tutta la comunità.

Il sindaco: «Calendario dedicato alle famiglie»

Viva soddisfazione da parte del primo cittadino Vivarelli Colonna: «Abbiamo cercato di creare un calendario pensato ad hoc per le famiglie, con lo scopo di coinvolgere grandi e piccoli in diverse attività, mantenendo però salde le iniziative storiche legate alla tradizione grossetana. Lo scopo è quello di valorizzare il centro storico rendendolo attrattivo nel periodo più magico dell’anno. Un ricco calendario di eventi e attività natalizie che non solo creerà un’atmosfera festosa, ma contribuirà anche a promuovere l’identità e l’economia locale».

«Con l’avvicinarsi delle festività natalizie – commenta l’assessore alle Attività produttive, Bruno Ceccherini – il cuore del nostro adorato centro cittadino si apre ai momenti più magici e partecipati dell’anno. Il centro di Grosseto si prepara ad accogliere con gioia e calore migliaia di cittadini e visitatori che, nel corso degli anni, hanno contribuito a rendere questo periodo così speciale. Desidero esprimere la mia gratitudine a tutti gli operatori che animeranno il centro storico, donando vita, luce e colore alla città».

«Attraverso un assortimento di iniziative studiate con cura – evidenzia l’assessore al Centro storico, Fabrizio Rossi -, miriamo a preservare le tradizioni locali e abbracciare target diversi. Un doveroso ringraziamento va come sempre a tutti coloro che hanno permesso di mettere in piedi una rassegna di eventi di questo calibro e che continuano a essere risorsa essenziale nell’organizzazione degli eventi. Il centro storico si conferma salotto buono della città, un luogo cui i grossetani sono profondamente legati e che l’Amministrazione è intenzionata a tutelare e valorizzare».

«La magia del Natale si fa sentire con forza al Cassero – afferma  l’assessore alla Cultura, Luca Agresti –. L’evento, giunto alla sua terza edizione, continua a essere un punto di riferimento imperdibile. Sottolineo l’importanza di valorizzare il ricco patrimonio culturale offerto dalla nostra città: le nostre Mura Medicee fungono non solo da simbolo storico, ma anche da cornice suggestiva che contribuisce a creare un’atmosfera davvero incantevole».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati