Elezioni, Ricciuti è il favorito dei comitati civici | MaremmaOggi Skip to content

Elezioni, Ricciuti è il favorito dei comitati civici

Il giallo della firma sul comunicato di sostegno al candidato: Italia Viva si dissocia. A Follonica il Pd conferma l’appoggio a Francesca Stella, si va verso le primarie del centrosinistra
Alessandro Ricciuti

FOLLONICA. Si apre ufficialmente la campagna elettorale in vista delle amministrative dell’8 e 9 giugno anche se non lo fa nel migliore dei modi.

Prima un comunicato stampa congiunto a sostegno del candidato Alessandro Ricciuti arriva firmato da cinque comitati politici: Italia Viva di Follonica, Primavera Civica, Più Follonica, Azione Grosseto e Base Popolare Follonica.

Poi ne arriva un altro da parte della sezione provinciale di Italia Viva a firma del presidente Valerio Pizzuti e del presidente dell’area nord della provincia Franco Lippi che di fatto smentisce la partecipazione della forza politica al documento congiunto in favore di “Ricciuti candidato”.

Il comunicato della discordia

«Chiunque si celi dietro la sigla Comitato Italia Viva Follonica – specificano Pizzuti e Lippi – non ha alcun avallo da parte nostra, dal momento che oltretutto il nostro partito non ha ancora nominato il proprio rappresentante per i tavoli politici in vista delle elezioni di Follonica. Anzi ci stupisce che chi si ritiene pronto ad assumere la carica di primo cittadino, sia pronto ad accreditare sedicenti esponenti politici di nessun valore senza neanche uno straccio di verifica preventiva».

Una precisazione che conferma uno stato di tensione all’interno dei partiti di centro sinistra e liste civiche, mentre si attende il prossimo incontro della coalizione dove si paventano sempre più probabili le primarie. Se infatti lo schieramento dei movimenti e comitati civici sostiene la candidatura a sindaco di Alessandro Ricciuti, a cui si è aggiunta anche Rifondazione Comunista, il Partito Democratico ha invece confermato la sua scelta nella persona di Francesca Stella.

C’è da capire, a questo punto, la misura della forza politica che il Partito Democratico sarà in grado di portare al tavolo della coalizione, tavolo che in questo caso fa venire in mente “La notte dei lunghi coltelli” , film che nel 1967 raccontò la purga dei settori più radicali del partito nazista; film che forse più di molti altri racconta la resa dei conti che spesso la politica porta inesorabilmente a dover affrontare.

«Ricciuti, dalla parte delle persone e delle imprese»

In tutto questo, però, la dichiarazione dei comitati Primavera Civica, Più Follonica e Base popolare Follonica rimane valida e argomentata.  «Dopo un lungo percorso di incontri tra tutti i partiti facenti parte della coalizione di governo – spiegano i firmatari nel documento Lanfranco Stefanelli, Francesco Polemi e Paolo Bastianini – e dopo un’attenta e accurata riflessione su quello che potrà essere lo scenario politico in vista delle prossime elezioni amministrative a Follonica e nella piena consapevolezza che, per poter battere le destre, occorre un candidato inclusivo in grado di raccogliere intorno a sé il consenso elettorale sia dell’elettorato di centro sinistra, sia di quello della società civile e soprattutto degli indecisi, hanno individuato nella figura dell’attuale assessore Alessandro Ricciuti il profilo che meglio incarna le caratteristiche individuate».

«Egli- prosegue la dichiarazione congiunta – rappresenta il candidato sindaco che meglio esprime un modello di società civile nuova, sensibile alle istanze che provengono dalle persone, aperta al sociale ed alle richieste provenienti da tutte le categorie economiche e produttive della città; rappresenta, nella continuità amministrativa l’elemento di diversificazione rispetto ai modelli classici di governance, ed è la garanzia di una capacità di governare
improntata sulla competenza, la trasparenza, l’onestà e la lungimiranza verso le scelte strategiche per il futuro di Follonica». 

Dopo questa premessa i sottoscrittori del comunicato stampa spiegano che «la necessità di candidare a sindaco Alessandro Ricciuti nasce dalla piena consapevolezza delle doti politiche, amministrative e personali che il candidato ha dimostrato nella corrente consiliatura, evidenziando come lo stesso si è sempre reso disponibile al dialogo con tutte le forze politiche della città, con la società civile del nostro territorio. Auspicare una candidatura condivisa da tutte le forze della coalizione di governo cittadino rappresenta per tutta la citta di Follonica un segnale di compattezza e di forza da contrapporre al centro destra nella prossima tornata elettorale amministrativa.
Alla luce di queste considerazioni le forze di maggioranza identificano nella figura di Alessandro Ricciuti la migliore scelta a candidato sindaco per le prossime amministrative di giugno; la sua, quindi, appare una scelta che va verso la naturale continuità amministrativa con l’attuale governo della città». 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati