Gli ruba la pensione dopo una prestazione sessuale | MaremmaOggi Skip to content

Gli ruba la pensione dopo una prestazione sessuale

Il sessantacinquenne aveva in tasca dei pantaloni 600 euro: la trentenne è stata denunciata dai carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

ORBETELLO. Voleva trascorrere qualche minuto di piacere in compagnia di una ragazza e si era rivolto a una trentenne di origini rom. Qualcuno gli aveva detto che la donna offriva sesso in cambio in soldi e lui, un pensionato di poco più di sessant’anni, aveva deciso di concedersi una prestazione a pagamento. Un rapporto orale per 50 euro.

Il giorno dell’appuntamento, una volta calato il sole, i due si sono appartati dietro a una siepe in un giardino lungo la laguna di Orbetello per consumare il rapporto. La donna, che aveva chiesto di essere pagata in anticipo, ha visto però che il sessantacinquenne aveva con sé diversi soldi: l’uomo infatti, aveva tirato fuori dalla tasca dei pantaloni non soltanto la banconota per pagare il prezzo pattuito con la donna, ma tutta la pensione, 600 euro in contanti. Un dettaglio che non era sfuggito alla trentenne, che, una volta intascati i 50 euro, aveva soddisfatto la richiesta dell’uomo.

Quando però i due si erano salutati e la donna si era allontanata, il 65enne aveva scoperto che insieme alla trentenne si erano volatilizzati anche i suoi soldi. Mentre l’uomo era sdraiato per terra con i pantaloni abbassati, la donna era riuscita probabilmente a mettergli le mani in tasca e a portare via tutto quello che aveva con sé, ovvero l’intera pensione.

Il pensionato, vedovo da qualche tempo,  non ha dato subito l’allarme ma si è rivolto ai carabinieri soltanto il giorno dopo. Era riuscito, spinto dalla disperazione per l’ammanco di quei soldi, a confessare al figlio la sua debolezza e il ragazzo lo aveva così convinto a rivolgersi ai militari.

Dopo mesi di indagini e dopo che i carabinieri hanno passato al setaccio le identità di tutte le nomadi che frequentano la cittadina lagunare, hanno individuato la trentenne, una donna senza fissa dimora che gravita su Grosseto. La trentenne è stata denunciata per furto aggravato.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected