Davide superman corre 82 km in 6 ore. E Federica "solo" 79,5 | MaremmaOggi Skip to content

Davide superman corre 82 km in 6 ore. E Federica “solo” 79,5

Un bolognese e una riminese dominano la 6 Ore della Maremma, con medie altissime. L’Atletica Rivellino vince la staffetta. Guarda i video
Davide Colgan e Federica Moroni all'arrivo della 6 Ore della Maremma
Davide Colgan e Federica Moroni all’arrivo della 6 Ore della Maremma

GROSSETO. 6 ore correndo a quasi 14 kmh di media. Un’impresa da superman quella realizzata dal bolognese Davide Colgan. E non da meno è stata la riminese Federica Moroni, che per 6 ore ha corso con una media superiore ai 13 kmh. Chissà se sia la dieta emiliana a fare la differenza, certo è che i due atleti hanno dominato la 6 Ore della Maremma, chiudendo al primo posto assoluto e al terzo, lei prima delle donne.

La 6 Ore della Maremma anche quest’anno è stata un successo.

La stagione podistica del Marathon Bike e della Uisp, in collaborazione con Avis, è iniziata con un grande evento nel centro storico della città di Grosseto che ha richiamato atleti da tutta Italia, alcuni di interesse internazionale.

Colgan fa il bis, Moroni all’esordio. Rivellino vince la staffetta

Il bolognese Davide Colgan si conferma dopo il trionfo del 2023, la riminese Federica Moroni, era invece all’esordio a Grosseto.

Colgan, Atletica Castenago Celtic Druid, ha corso per 81 chilometri e 985 metri, precedendo Benito Pasquariello, Bergamo Stars (80,358 chilometri) e  Mirko Becherini, Atletica Rivellino (77,686 chilometri).

Moroni, Dinamo Sport, ha dominato la gara femminile frantumando il record con 79,516 chilometri (terzo posto assoluto), precedendo Ilaria Bergaglio, Atletica Novese (75,271) e Lisa Borzani, Bergamo Stars (71,213).

Sono stati 165 dei 182 iscritti i coraggiosi che, sfidando il freddo e la stanchezza, hanno corso per 6 ore, mentre 21 sono state le staffette (6 partecipanti, per un’ora di corsa a testa) che si sono confrontate.

Eccellente la prova dell’Atletica Rivellino 1  che ha vinto precedendo Triathlon Grosseto Top Runner e Ymca Team.

In tutto sono stati distribuiti 311 pettorali, con 286 partenti.

Colgan: «Tornerò a correre qui». Moroni: «La più bella 6 ore»

«Rispetto allo scorso anno – afferma il vincitore David Colgan – ho usato più la testa, ormai conoscevo le difficoltà. Ho gestito la gara sicuramente meglio e mi sono più adattato al percorso. La Toscana mi porta fortuna e mi piace tantissimo, sono riuscito a centrare un risultato importante pur non essendo al top della condizione, che spero di raggiungere al Passatore. Peccato che per soli 400 metri non ho battuto il record. La Maremma? Sicuramente ci sarà una terza volta, e spero anche di tornare per bici e nuoto».

«Bellissima giornata e bellissimo percorso, mosso e muscolare – sottolinea Federica Moroni – spero che ci possa essere una seconda occasione anche per fare meglio, visto che sono partita molto carica e ho accusato un po’ la stanchezza nel finale. Questa è una delle 6 Ore più belle che ho corso».

«Questa gara ha fatto partire la lunga stagione agonistica dell’atletica e non poteva iniziare meglio – sorride il presidente Uisp, Sergio Perugini – vista anche la grande partecipazione, con atleti da tutta Italia. Parliamo di un percorso particolare che valorizzano il territorio e le nostre bellezze, senza creare nessun tipo di problema per gli abitanti di Grosseto».

«Siamo davvero molto felici per questo grande risultato – conclude la responsabile dell’evento Elena Rossi, del Team Marathon Bike – con partecipanti da tutta Italia e anche dall’estero. Abbiamo fatto un grande lavoro, l’organizzazione si mette in moto mesi prima ed è stato un impegno importante per accogliere al meglio i nostri ultramaratoneti e podisti. C’entrato in pieno quello  che ci eravamo prefissati, grandi  atleti al via, e festa con musica e incitamenti lungo tutto il percorso di gara».

«Un ringraziamento particolare al Comune di Grosseto, e al Main sponsor  della  Banca Tema, Uscita di Sicurezza, Ascensori Sem, Acquedotto del Fiora, Dj Wraps di Fabrizio Tognoni, Coop Tirreno, Mariotti Flex, la ditta Tosti e Corsini di Castel del Piano, e tutti quelli che hanno contribuito alla bella riuscita dell’evento».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati