Dà in escandescenze per il tampone, arriva la polizia | MaremmaOggi Skip to content

Dà in escandescenze per il tampone, arriva la polizia

La sua prenotazione non era stata accettata, minaccia di prendere a sprangate i sanitari: arriva la volante della polizia
Ragazzi in fila per il tampone a Villa Pizzetti
La gente in coda davanti al Pizzetti (foto d’archivio)

GROSSETO. Quando è arrivato il suo turno per fare il tampone, il personale al lavoro al Pizzetti, si è accorto che la richiesta della donna non era stata accettata e così hanno dovuto comunicarle che il tampone, lunedì 24 gennaio, non glielo avrebbero potuto fare.

La donna ha cominciato a urlare e a inveire contro i sanitari, minacciandoli di picchiarli con una spranga. I sanitari hanno chiesto l’intervento della polizia e una volante è arrivata subito a Villa Pizzetti: la donna si è calmata solo quando è stata raggiunta dagli agenti della questura.

Intanto, il personale dell’Asl ha trovato anche una soluzione per sottoporre a tampone la donna: dovrà ripresentarsi con la richiesta del medico che verrà accettata automaticamente dal personale.

Non è la prima volta che qualcuno degli utenti che deve sottoporsi a vaccinazione o che deve fare il tampone, dà in escandescenze. L’Asl sta facendo 600 tamponi e 1200 vaccini al giorno, in una condizione di tensione, da parte degli utenti, continua.

Autore

  • Francesca Gori

    Redattrice di MaremmaOggi. Da bambina avevo un sogno, quello di soddisfare la mia curiosità. E l'ho realizzato facendo questo lavoro, quello della cronista, sulle pagine di MaremmaOggi Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik