Dà in escandescenze davanti al Coeso | MaremmaOggi Skip to content

Dà in escandescenze davanti al Coeso

Per calmarlo sono dovuti intervenire gli agenti della questura: voleva essere accompagnato a fare la spesa
La polizia con l’uomo in via Gramsci

GROSSETO. Si è messo davanti alla porta del Coeso in via Gramsci, senza dare la possibilità alle persone di entrare e ai dipendenti di uscire, perché voleva essere accompagnato a fare la spesa. È successo martedì 20 settembre, poco dopo le 13 e per calmare l’uomo, assistito dal Coeso, è dovuta intervenire la polizia

Urla e inveisce contro i dipendenti

L’uomo, seguito da tempo dal Coeso, si è messo a urlare e a inveire contro i dipendenti per essere accompagnato a fare la spesa. Una richiesta alla quale però il Coeso non poteva dare una risposta immediata: l’uomo infatti, riceve la spesa a casa, ma voleva essere portato al supermercato per scegliere da solo gli alimenti. I dipendenti hanno dato l’allarme e hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. 

Sono arrivati subito gli agenti della questura: conoscono quell’uomo da tempo e non hanno avuto difficoltà a parlare con lui e a farlo calmare, prima che si allontanasse.

Non era la prima volta che l’uomo manifestava davanti al Coeso: qualche mese fa, si mise a lanciare sacchi della spazzatura contro gli uffici. 

«Oggi si è verificato un episodio di aggressione nei confronti del personale del Coeso che opera in via Gramsci – dice Tania Barbi, direttrice del Coeso Società della Salute –  Si è trattato della manifestazione di disagio di un utente, che ha utilizzato modalità tali da indurci a ricorrere alle forze dell’ordine, che ringraziamo per il loro tempestivo intervento».

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected