«Critiche offensive e speciose. I dati sono fuorvianti e vanno filtrati» | MaremmaOggi Skip to content

«Critiche offensive e speciose. I dati sono fuorvianti e vanno filtrati»

Andrea Vasellini, capogruppo della lista civica “Vivarelli Colonna sindaco” risponde al presidente della provincia Francesco Limatola
Andrea Vasellini opinione

di Andrea Vasellini

Critiche sono offensive e speciose. I dati del Sole 24 Ore sono fuorvianti e vanno filtrati alla luce delle seguenti considerazioni. È evidente a tutti che Grosseto è davanti a tantissime altre città, fosse altro per la bassissima infiltrazione della criminalità organizzata.

Già questo la porta ben al di sopra di metà classifica.

Secondo elemento critico dei dati è quello degli omicidi: a Grosseto da oltre un anno non c’è un omicidio (quindi anche con questo siamo davanti a tantissime realtà). I reati finalizzati alla nostra città sono i furti, gli scippi, lo spaccio. Tutte cose legate alle denunce, dunque all’attività delle Forze dell’ordine che presidiano il territorio. Questo significa che abbiamo forze di polizia che sono altamente presento ed attive.

Il dato, poi, viene gonfiato dalle cifre estive che vedono moltiplicarsi la popolazione e le criticità. Questo sballa la proporzione tra abitanti e numero di reati. Parliamo dunque di percezione della sicurezza e di una difficile coesistenza con immigrati che tendono ad avere, spesso, comportamenti altamente degradanti del panorama pubblico. Per questo torno a chiedere l’attuazione del piano Strade sicure e l’intervento dell’Esercito.

È infatti indispensabile che le norme siano rispettate, così come deve essere rispettato il vivere civile. Il Pd e la sinistra che non vogliono l’intervento dei militari alimentano il degrado urbano imponendo un modello di multuculturalismo che è fallimentale e deleterio per la nostra società”. 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati