Coppa Italia serie D, pari del FolGav con la Varesina | MaremmaOggi Skip to content

Coppa Italia serie D, pari del FolGav con la Varesina

Nel match d’andata a Venegono Superiore i minerari impattano per 2-2. Il 13 marzo il ritorno in Maremma
Semifinale Coppa Italia Varesina-FolGav 2-2

GROSSETO. Un pareggio con rimpianto per il FolGav nell’andata della semifinale della Coppa Italia di serie D: al Varesina Stadium i biancorossoblù pareggiano con il 2-2 lombardo arrivato all’ultimo minuto di recupero, su un calcio di rigore molto contestato.

VARESINA (442): Santulli; Ciuffo (75’ Coghetto), Amoabeng, Pertosa, Olivieri (46’ Perin); Vitale, Grieco, Gatti (73’ Polenghi), Oboe (46’ Manicone); Orellana (50’ Sali), Gasparri. A disposizione: Basti, Bigoni, Carrino, Buzzetti. All. Spilli.

FOLLONICAGAVORRANO (442): Filippis; Barlettani, D’Agata, Brunetti, Ceccanti (77’ Nardella); Grifoni (69’ Pino), Pignat, Modic (69’ Lo Sicco), Masini (7’ Botrini); Macrì (77’ Ampollini), Mencagli. A disposizione: Marenco, Souare, Mauro, Regoli. All. Vagaggini (Masi squalificato).

ARBITRO: Maccorin di Pordenone; assistenti Savasta di Alba-Bra, Minutoli di Messina.

RETI: 44’ aut. Pertosa (FG), 55’ Sali (V), 90’ Mencagli (FG), 95’ rig. Vitale (V).
NOTE: recupero pt 5’, st 5’; ammoniti: Modic, Olivieri, Barlettani, Pertosa, Brunetti, Ampollini.

Il Folgav parte subito alla carica  

VENEGONO SUPERIORE. Contro la Varesina, fresca di primo posto in campionato nel suo girone dopo aver battuto l’Arconatesa, il FolGav deve rinunciare al capitano Emilio Dierna rimasto a casa per un’influenza e dopo appena sette minuti a Matteo Masini, che su uno scatto crolla a terra per un problema al ginocchio. Ex nei biancorossoblù Antonino Pino.

La prima occasione è per il Follonica Gavorrano e arriva all’11’: Brunetti incorna di testa su calcio d’angolo, ma trova davanti alla linea di porta Pertosa, che respinge. Poi Ceccanti dalla distanza con il sinistro da fuori trova la risposta del portiere di Coppa Santulli. Bravo anche Filippis dall’altra parte in un paio di uscite difficili sugli attaccanti della Varesina. E al 13’ grande risposta dell’estremo difensore biancorossoblù sulla girata di tacco di Gasparri, bravo a deviare sulla punizione battuta da Orellana. Si apre poi una fase di studio dopo alcune fiammate arrivate nei primi minuti, interrotta al 29’ dal diagonale di Mencagli con il destro che si chiude a lato dalla parte opposta.

Al 44’ il FolGav passa in vantaggio: Macrì su calcio d’angolo trova appostato Pignat sul primo palo, ma la deviazione di Pertosa è decisiva per l’1-0 minerario.

Nella ripresa botta e risposta

In apertura di ripresa ci prova Grifoni su calcio di punizione con il destro, palla alta sopra la traversa. Al 55’ la Varesina trova il gol del pareggio. Il tiro di Manicone dai venti metri è deviato, Gasparri in area rifinisce per Sali che rimasto solo davanti alla porta insacca l’1-1.

Ancora Sali si rende pericoloso al 59’ con un destro in girata da fuori area, palla alta sopra la traversa. Nella girandola di cambi tra le due squadre in campo anche Ampollini, che gioca la sua presenza numero 100 in biancorossoblù. Secondo tempo comunque avaro di emozioni per almeno una ventina di minuti dopo il gol della Varesina, che si rende di nuovo pericolosa all’82’ con Manicone da posizione defilata: il tiro viene ribattuto da Filippis. Sul corner Polenghi batte di testa ma non inquadra la porta. Varesina in attacco di nuovo con Sali, che calcia verso la porta sugli sviluppi di un calcio piazzato, trovando la deviazione di Pino. Dall’altra parte all’86’ Pino salta due giocatori e la mette dentro per Lo Sicco, che calcia trovando l’opposizione della difesa di casa.

Al 90’ ancora l’ex Antonino Pino serve Mencagli: il diagonale quasi dal vertice destro dell’area di rigore non lascia scampo a Santulli, 2-1. Non è però finita: al 93’ Grieco imbuca per Gasparri che spalle alla porta è affrontato da D’Agata, e finisce giù. Proteste vibranti dei giocatori biancorossoblù ma l’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto Vitale batte Filippis che aveva intuito il tiro alla sua sinistra. 2-2.

Il 13 marzo gara di ritorno al Malservisi-Matteini.

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati