Chiede la protezione in questura ma era ricercato | MaremmaOggi Skip to content

Chiede la protezione in questura ma era ricercato

L’uomo si era rivolto all’ufficio immigrazione. Ora verrà estradato: deve scontare più di 19 anni di carcere in Turchia
Una volante della polizia
Una volante della polizia

GROSSETO. Era ricercato dalla polizia turca dopo essere stato condannato a una pena di 19 anni, 5 mesi e 20 giorni perché ritenuto un appartenente di spicco di un’organizzazione criminale implicata nel traffico di sostanze stupefacenti.

L’Interpol lo cercava da novembre dell’anno scorso: qualche giorno fa gli uomini della squadra mobile hanno scoperto che l’uomo era in Italia dal 2020 e aveva presentato istanza di protezione internazionale all’ufficio immigrazione della locale questura. Tanto è bastato per rintracciarlo e porre fine alla sua latitanza.

Il cittadino turco, dopo le necessarie incombenze, è stato portato al carcere di Siena. Successivamente sarà estradato verso la Turchia dove dovrà scontare una pena di 19 anni, 5 mesi e 20 giorni.

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik