Il Grosseto deve accontentarsi del pari | MaremmaOggi Skip to content

Il Grosseto deve accontentarsi del pari

Bella rete di Arras nel primo tempo, ma gli ospiti pareggiano e nel finale vanno più vicini al vantaggio
Arras, autore della rete del momentaneo vantaggio
Arras, autore della rete del momentaneo vantaggio

GROSSETO-TERAMO 1-1
GROSSETO (4-3-1-2): Barosi; Raimo, Siniega, Ciolli, Semeraro; Cretella, Fratini (dal 23’ s.t. Vrdoljak), Serena (dal 23’ s,t. Marigosu); De Silvestro (dal 45’ p.t. Piccoli); Dell’Agnello (dal 23’ s.t. Moscati), Arras 6,5 (dal 40’ s.t. Artioli). (Di Bonito, Verduci, Salvi, Biancon, Ghisolfi). All. Magrini.
TERAMO (4-3-3): Tozzo; Bouah, Soprano, Piacentini, Rillo; Mungo, Arrigoni (dal 43’ s.t. Bellucci), Viero (dal 1’ s.t. Fiorani); Malotti, Bernardotto, Di Dio (dal 1’ s.t. Hadziosmanovic).
(Agostino, Ndrecka, Surricchio, Furlan, Montaperto). All. Guidi.
ARBITRO: Longo di Cuneo 5 (dal 34’ p.t. Gauzolino di Torino 6) (assistenti Pizzoni di Frattamaggiore, Cipolletta di Avellino).
MARCATORI: Arras (G) al 42’ p.t.; Hadziosmanovic (T) al 15’ s.t.
NOTE: paganti 376, abbonati 820, incasso n.c. Espulso al 30’ s.t. mister Guidi. Ammoniti Viero, Bouah, Siniega, Serena, Mungo, Rillo.

Il Grifone rimanda nuovamente l’appuntamento con i tre punti allo Zecchini. I biancorossi hanno disputato un buon primo tempo, segnando anche il gol del vantaggio, ma dopo il pareggio del Teramo non sono riusciti a ribaltare nuovamente la situazione.

Nel primo tempo l’Usg regala qualche minuto agli abruzzesi che con il loro pressing a tutto campo fermano sul nascere le azioni locali. Piano piano però il Grosseto prende in mano l’incontro, colpendo una traversa e, dopo essersi visto negare un rigore apparso evidente, a tre minuti dal 45’ trova il meritato vantaggio con un gran gol del vivace Arras. Nella ripresa il Teramo riesce a trovare il pareggio e a tratti riesce anche a prendere il pallino del gioco, senza che gli avanti locali impensieriscano più di tanto la difesa.

Al 3’ il tiro di Mungo finisce a lato. Un minuto dopo è Arras a sfiorare il vantaggio con un sinistro a lato su cross di Semeraro. Nei primi dieci minuti l’asfissiante pressing ospite mette in difficoltà i grossetani. Al 12’ la prima clamorosa occasione della partita per il Grifone: la traversa ferma il colpo di testa in tuffo sul servizio di Semeraro. Al 17’ una punizione dalla sinistra di Semeraro sfiora il secondo palo di Tozzo. Con il passare dei minuti il Grosseto prende sicurezza e si presenta sempre più spesso verso la porta del Teramo.

Al 28’ un episodio da rivedere al Var: Serena entra in area e viene steso da Soprano. Non è d’accordo l’arbitro Longo che decreta un’ammonizione per simulazione dell’esterno biancorosso. Pochi istanti dopo il direttore di gara s’infortuna e deve essere sostituito dal quarto uomo, Gauzolino di Torino. Al 42’ il Grosseto segna meritatamente il primo gol casalingo della stagione: su un lungo di Colli, Dell’Agnello difende palla e la serve ad Arras che si gira e da poco dentro l’area lascia partire una rasoiata di sinistro che Tozzo non riesce a prendere.

La ripresa si apre con un tiro dell’ex Gavorrano Malotti, al 4’, parato a terra da Barosi. Al 13’ brivido per la porta del Grosseto: il gran tiro di Mungo prende un effetto strano e Barosi può solo toccarlo in angolo. Al 14’ bella combinazione Cretella-Dell’Agnello con il tiro di quest’ultimo deviato.Nel ribaltamento di fronte il Teramo, con un’azione di contropiede in velocità, trova il pareggio con Hadziosmanovic, che, servito da Bernardotto, supera anche Barosi e mette in rete.

Mister Magrini a metà ripresa mette in campo forze fresche per cambiare l’inerzia della gara. Uno dei nuovi entrati, Marigosu, al 26’, prova con un sinistro senza pretese. Al 29’ Mungo impegna a terra Barosi. Al 45’ Artioli mette in mezzo per Vrdoljak che perde l’attimo. Nelle battute conclusive il Grosseto rischia qualcosa ma porta a casa almeno un punto.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected