Basta un gol all'Aurora, ma il Braccagni tiene botta | MaremmaOggi Skip to content

Basta un gol all’Aurora, ma il Braccagni tiene botta

Un applauso va comunque allo sforzo e alla volontà del Braccagni che è apparso, nonostante le tante assenze, in crescita collettiva

BRACCAGNI. Con il minimo scarto (0-1) l’Aurora passa sul terreno del “Tavarnesi” rilanciando la propria candidatura ai playoff, i padroni di casa lottano senza soste, specialmente nella seconda parte, per trovare la rete del pareggio senza riuscirci. Pesandolo con un bilancino da orafo si legge che il risultato è corretto deliberando la superiorità tecnica e tattica della truppa di Gangi, e applaudendo, allo stesso tempo, allo sforzo e alla volontà del Braccagni apparso, nonostante le tante assenze, in crescita collettiva.

Sul tabellino finiscono ben 13 ammoniti, tra cui l’allenatore Gangi, un bilancio che non rispecchia l’andamento agonistico del match ma punisce le troppe proteste sparse durante i 90′.

Nei 7′ iniziali si intuisce la giornata non particolarmente brillante di Alessandro Formiconi, il bomber del girone, che sciupa almeno due opportunità in area di rigore. Si prosegue (18′) con il colpo di testa di Biribicchi che non trova lo specchio della porta. Al 23′ la svolta dell’intera gara: Alessandro Formiconi si inserisce in area anticipando l’uscita di Maccarucci, tocco delicato, pallonetto e palla in fondo al sacco. L’Aurora è omogenea coprendo il terreno di gioco con capillarità. I ragazzi di Lorenzetti faticano a trovare i collegamenti tra i reparti. Al 41′ si registra il diagonale dal limite di De Masi, mira esterna, ed è l’unico tiro dei verdi del primo tempo.

Nella ripresa si assiste alla crescita del Braccagni subito alla conclusione, debole, di Borelli (1′), replicata al 3′ dalla zuccata di Micci respinta da Maccarucci. Punizione di Polidori (17′), deviazione di Biribicchi, risolve Maccarucci, al 21′ corner battuto da Alessandro Formiconi per la testa di Biribicchi, traiettoria di poco a lato. Chechi conclude centralmente una bella manovra del Braccagni (24′), che si ripete al 29′ ma la sfera passa larga dalla porta dell’Aurora. I padroni di casa esprimono il massimo sforzo per bilanciare la gara costringendo il Pitigliano a difendersi basso. Il triplice fischio appassisce le speranze dei verdi, i gialloblù pensano già allo Scarlino.

I commenti degli allenatori

Giovanni Lorenzetti allenatore del Braccagni, commenta così la partita: «Nonostante le condizioni del campo ho visto una partita maschia, valida. I miei ragazzi mi sono piaciuti per come hanno saputo soffrire, lottare. Loro sono una formazione quadrata e importante, per inciso Alessandro Formiconi è di un’altra categoria, e avevo preparato così la gara, sporcarla per poi dare il massimo nella ripresa. I miei stanno crescendo in mentalità e tattica rispondendo bene ad una corazzata come l’Aurora. Nella ripresa siamo riusciti a tenerli bassi lottando palla su palla e se avessimo pareggiato non sarebbe stato uno scandalo».

Queste le impressioni di Vittorio Gangi, allenatore dell’Aurora Pitigliano: «Il Braccagni, come avevo previsto, ci ha impegnato specialmente nella ripresa. È una squadra che gioca partendo dal basso ed è cresciuta. Noi, come loro, avevamo delle defezioni in rosa e qualcuno non era in una giornata brillante. Mi riferisco a Alessandro Formiconi, certe occasioni iniziali dovevano essere il suo pane quotidiano. Può succedere e Alessandro la sua firma l’ha scritta come sa fare. Adesso i play off sono a portata di mano, l’ostacolo si chiama Scarlino che incontreremo, in casa, giovedì 2 giugno. Per quanto riguarda il nostro cammino sono ampiamente soddisfatto per come si è sviluppato e, guardando la rosa rivoluzionata, lo giudico anche straordinario. Il mio futuro? – sorride sornione – ne parleremo alla fine del campionato».  

Il tabellino della partita

BRACCAGNI: Maccarucci, Curatolo, De Masi, Chiari, Borelli, Bellini, Brizzi, Balestri, Camara, Ombronelli, Cittadini. A disposizione: Ottaviani, Cappelli, Batelli, Chechi, Khemais. Allenatore: Giovanni Lorenzetti.

AURORA PITIGLIANO: Boccio, Crociani, Polidori, Micci, Cini, A. Formiconi, Falsetti, Bacci, Nucci, Biribicchi, L. Formiconi. A disposizione: Stefanini, Fiorani, Pizzichino, Curini. Allenatore: Vittorio Gangi.

ARBITRO: Mancini di Siena.

RETE: 23′ A. Formiconi.

NOTE: ammoniti Curatolo, Chiari, Bellini, Ombronelli, Chechi, Boccio, Crociani, Polidori, Cini, A. Formiconi, Nucci, L. Formiconi, Vittorio Gangi tecnico dell’Aurora Pitigliano. Calci d’angolo: 1-6. Recupero: 0′ + 5′.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected