Basket, la Gea travolge anche Castelfranco | MaremmaOggi Skip to content

Basket, la Gea travolge anche Castelfranco

La squadra di Promozione cade a Bientina. Una vittoria e una sconfitta per le formazioni giovanili
Edoardo Furi, capitano della Gea Basket
Edoardo Furi

Gea Grosseto-Castelfranco Frogs 71-56

GEA GROSSETO: Battaglini 5, Bambini 2, Roberti 13, Morgia 2, Furi 12, Ricciarelli 5, Neri 2, Scurti 10, Romboli 2, Mazzei n.e., Mari 10, Piccoli 7. All. Faragli-Santolamazza.

CASTELFRANCO FROGS: Castellacci 1, Casini 10, Gorini 4, Vallini, Banchini 2, Toni 5, Maltese 4, Deiana 4, Gasperini 3, Giungato 5, Barbetta 18, Martelli. All. Bellandi.

ARBITRI: Francesco Santacroce di Chiesina Uzzanese e Raffaele Rosselli di Piombino.

PARZIALI: 13-8, 40-22; 58-39

NOTE: tiri liberi Grosseto 13/19, Castelfranco 9/16.

La Gea Grosseto difende il primato nella classifica di serie D battendo il Castelfranco Frogs,  al termine di quaranta minuti sempre in mano ai ragazzi di Luca Faragli e Marco Santolamazza, che hanno messo in tasca la nona affermazione di una stagione fin qui davvero positiva.

Concentratissimi, i biancorossi, nonostante un avvio con basse percentuali, hanno allungato con un gran secondo quarto e poi hanno controllato il ritorno della formazione, che ha potuto contare su quattro triple di Barbetta, senza particolari problemi. Quattro i giocatori di casa in doppia cifra (Roberti, Furi, Scurti e Mari) ma tutta la squadra ha dato il contributo per una vittoria che fa classifica e morale.

«Siamo contenti del comportamento dell squadra – commentano Faragli e Santolamazza – che ha giocato come chiedevamo, mostrando velocità e buona difesa. Abbiamo chiuso il match nel primo tempo e nella ripresa non è stato facile mantenere la concentrazione contro un avversario molto spigoloso. Tutti hanno dato il loro apporto».

Già nel primo quarto, dal punteggio basso per i molti errori al tiro, i grossetani prendono in mano l’incontro. Furi apre il match con una tripla e la Gea arriva velocemente a +7 (9-2), anche se i pisani si rifanno sotto grazie a due bombe, per andare al primo riposo con cinque lunghezze da recuperare.

Trascinati da Mirko Mari, autore di dieci punti in cinque minuti, con due bombe, nel secondo quarto Grosseto raddrizza il tiro e  infila un parziale di 19-1 (i Frogs segnano dalla lunetta dopo 4’27) e va all’intervallo lungo sopra di 18 punti, dopo aver raggiunto un massimo di 22, sul 35-13. Nella ripresa il vantaggio si assesta tra i diciotto e i venti punti nella terza frazione, con gli ospiti che riescono a recuperare qualche puny negli ultimi cinque minuti, chiudendo a -15.

Polisportiva Bientinese-Gea Grosseto 51-49

POLISPORTIVA BIENTINESE: Tognoni 10, D. Balducci, G. Balducci, Innesti, Terreni, Guidotti 13, Luperi 5, Cagnacci 9, Panicucci 11, Barnini 2, A. Rizzuti 1, M. Rizzuti. All. M. Rizzuti.

GEA GROSSETO: Bassi 4, Pollazzi 3, Malfanti, Scarpino, Martens 1, Baffetti 16, Battaglini 5, Delfino Marsili 4, Di Nisio, Bocchi 5, Burzi 8, Baccheschi 2. All. Marco Santolamazza.

ARBITRO: Agnorelli.

PARZIALI: 18-13, 30-28; 46-39.

USCITI PER FALLI: Guidotti e Battaglini.

Prima sconfitta stagionale per la squadra di Prima divisione della Gea Basketball Grosseto, uscita battuta di misura dal confronto di Peccioli contro la Polisportiva Bientinese. Nel recupero della prima di ritorno, i ragazzi allenati da Marco Santolamazza, con Andrea Ciolfi assistente, si sono arresi al termine di un incontro molto equilibrato, nel quale le due rivali si sono divisi la vittoria nei parziali: il primo e l’ultimo sono andati ai pisani, il secondo e il quarto ai grossetani. Purtroppo la Gea non è riuscita a colmare i sette punti accumulati nella terza frazione. Burzi e compagni hanno lottato con i denti arrivando nel finale a meno due dai locali che sono riusciti comunque a spuntarla di due punti: il tiro effettuato a dieci secondi dalla fine di Mauro Pollazzi ha girato intorno al ferro ed è uscito.

«Abbiamo sbagliato troppi tiri liberi, finendo sotto il 50%», recrimina coach Santolamazza.

La lunga sosta si è comunque fatta sentire nelle gambe delle due squadre e nei momenti decisivi è mancata la necessaria lucidità. Marco Baffetti è stato il migliore con 16 punti, ma tutta la squadra ha giocato un ottimo incontro. Venerdì alle 21,15 incontro casalingo contro Piombino.

Gea, giovanili: una vittoria e una sconfitta

La formazione della Gea Acqua & Sapone under 15 torna in campo dopo una lunga sosta espugnando il parquet del Piombino con  un chiaro 52-37, al termine di una gara dominata dalle ragazze di Luca Faragli nel primo tempo. Nel terzo quarto la formazione di casa s’è fatta sotto con un parziale di 14-8, ma nell’ultimo periodo le biancorosse hanno nuovamente allungato. Il quintetto Acqua & Sapone è stato trascinato dal trio Clara Nunziatini (6/25 da due, 1/5 da tre, 9 rimbalzi, 6 palle recuperate), Chiara De Michele (5/10, 17 rimbalzi) e Giulia Faragli 18 (5/9 da fuori, 5/8 dalla lunetta, 8 rimbalzi, 6 palle recuperate), che sono comunque di esempio per una formazione che ha mostrato evidenti miglioramenti.

ACQUA & SAPONE: Valleriani, Di Traglia, Martini, Merlini 2, Nunziatini 17, De Michele 15, Rapisarda, Silva, Faragli 18. All. Luca Faragli.

PARZIALI: 4-11, 11-29, 25-37, 35-52.

La Gea Basket under 15
La Gea Basket under 15

Si è conclusa con una netta sconfitta casalinga la prima uscita ufficiale della formazione esordienti Gea Gatta Mangiona (79-8). I bambini, classe 2010, allenati da Giovanni Porri sono scesi in campo emozionati e non hanno potuto far niente per frenare i più esperti avversari. Questa stagione servirà alla Gatta Mangiona a fare esperienza per poi andare a disputare il campionato under 13 nel prossimo autunno.

GATTA MANGIONA: Ciolfi, Gambineri, Capuverde, Fommei, Cardone, Danti, Tavez, Camilli, Gemignani, Tavares, Grascelli, Saveri. All. Giovanni Porri.

ARBITRO: Lorenzo Scurti.

PARZIALI: 2-28, 4-45; 4-65, 8-79.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected