Baseball, il Bbc pareggia il derby con il Bsc | MaremmaOggi Skip to content

Baseball, il Bbc pareggia il derby con il Bsc

Dopo il successo del Big-Mat in gara1, lo Spirulina Becagli si riscatta in gara e batte 2-0 i cugini. Per andare alla Final Four di Coppa Italia si va alla bella
Il derby di baseball Bbc Bsc va alla bella (foto Federico Bettazzi)
Il derby di baseball Bbc Bsc va alla bella (foto Federico Bettazzi)

GROSSETO. Ancora una grande partita allo Jannella: nella seconda sfida del derby maremmano di Coppa Italia (prima il successo dei più “giovani 7-5), ad avare la meglio questa volta è lo Sprirulina Becagli che batte il Big-Mat Bsc per 2-0. Serie in parità e si va alla bella di questo pomeriggio.

Gara2 Bbc Grosseto-Bsc Grosseto 2-0

BIG-MAT BSC GROSSETO: Filippo Piccini 3 (1/4), Marcos Antonio Diaz 5 (1/4), Ericson Neptali Leonora 8 (1/4), Yordany Scull Zayas 7 (2/3), Maor Luca Pasquini Sweed 9 (0/4), Mattia Pancellini 2 (1/4), Francesco Cappuccini Bd (2/4), Tommaso Piccinelli 4 (0/3, Filippo Milli 0/1), Francesco Tiberi 6 (0/3). Lanciatori: Kendry Mateo Flores, Angel Alexander Marquez Coronado.

BBC GROSSETO: Gabriele Chelli 7 (0/2), Francesco Vaglio 4 (2/5), Jorge Luis Barcelan Rodriguez 5 (1/3), Paolino Junior Ambrosino 8 (1/5), Niccolò Maria Loardi 9 (3/4), Andrea Sgnaolin 3 (1/3), Niccolò Maria Biscontri 2 (0/4), Riccardo Gentili Bd (0/3), Riccardo Ferretti 6 (0/3). Lanciatori: Luis Gabriel Gonzalez Valera, Antonio Noguera.

ARBITRI: Sebastian Iacono e Luca Palazzotto.

SUCCESSIONI PUNTI

BSC GROSSETO    000 000 000: 0 (8bv, 1e)

BBC GROSSETO    002 000 000: 2 (8bv, 0e)

PRESTAZIONE LANCIATORI

Flores (P)              6rl, 5bv, 2p, 2pgl, 6bb, 7k

Marquez               3rl, 3bv, 0p, 0pgl, 2bb, 4k

Gonzalez V. (V)     8.2rl, 8bv, 0p, 0pgl, 1bb, 10k

Noguera R. (S)     0.1rl, 0bv, 0p, 0pgl, 0bb, 1k

Partita tirata con l’ottima prestazione di Gonzalez Valera (8.2rl, 7k) per il Bbc, m anche quella di Flores per il Bsc. Il Match si sblocca al terzo e saranno i punti decisivi. Gentili è il primo fuori, poi basi ball a Ferretti e Chelli, che poi rubano le basi, Flores mette strike out Vaglio. Su Barcelan arriva l’intenzionale. Ci pensa Ambrosino con un singolo a sbloccare lo score per il 2-0. Dopo la valida di Loardi la rimbalzante di Sgnaolin chiude la ripresa. Qualche occasione negli inning successivi, ma le difese controllano. Oggi alle 15,30 la decisiva gara3 per l’approdo alle Final Four. 

Alla Final Four di Coppa Italia ci va Bologna

Nell’altra sfida dei quarti di Coppa Italia l’UnipolSai batte due volte l’Hot San Macerata 10-0 e 5-0 e va in Final Four.

Le finali per l’assegnazione della coccarda tricolore la prossima settimana proprio a Bologna. Già qualificate San Marino e Parma.

Baseball, lo scudetto va alla bella

Servirà la bella per assegnare lo scudetto dell’Italian baseball serie: una splendida prestazione di Luis Lugo del Parmaclima in gara 6, basta per battere il San Marino per 2-1 dopo una partita ad alta tensione e tirata lancio su lancio.

Il manager dei Titani Doriano Bindi ripropone in toto il lineup del fondamentale ultimo successo al “Cavalli” con il caldo Nathanael Batista ad aprire il giro dei battitori sammarinesi mentre Gianguido Poma si affida ad Alex Sambucci in prima base e ripone la sua fiducia in Tommaso Battioni, titolare nell’interbase e nono in battuta.

Nella partita che non conosce domani il Parmaclima comincia subito con l’atteggiamento giusto contro lo spauracchio Dimitri Kourtis, protagonista di una salvezza da tre strikeout in gara uno ed autentico dominatore nel confronto di gara3 contro Luis Lugo.

A Koutsoyanopulos basta il secondo lancio della partita per dimostrare la concentrazione della squadra di Gianguido Poma: il suo giro di mazza produce una rimbalzante che taglia in due il campo interno perdendosi nell’esterno centro. Le decisioni successive non premiano tuttavia i gialloblù ducali. Su conto 1-1 Desimoni gira a vuoto il secondo strike mentre Aldo Koutsoyanopulos, azzardata la rubata in seconda, viene eliminato dal tiro preciso di Gabriel Lino. La parte alta del primo attacco termina a seguito di uno spiovente battuto nell’esterno sinistro da Noel Gonzalez e presa in tuffo da Leonora.

A difendere il monte parmigiano sale un Luis Lugo in grande spolvero, anche se il primo inning non sembra cominciare nella maniera perfetta. Il leadoff Batista mostra una grande pazienza su lanci che sfuggono alla zona di strike e passa in base in sette lanci per poi avanzare in secondo su un bunt di sacrificio perfettamente eseguito da Leo Ferrini. Contro Angulo comincia con un ball per la terza volta consecutiva ma la fretta del nazionale spagnolo si concretizza con una palla a campanile sulla prima base facile per Sambucci mentre uno strikeout su Gabriel Lino chiude i conti.

Nel secondo attacco i battitori di Gianguido Poma provano a scalfire le sicurezze di Dimitri KourtisMineo sale in base dopo un duello lungo sette lanci mentre Cesare Astorri riesce a piazzare un lancio del pitcher sammarinese nel buco tra terza base e interbase. Con due in base il Parma aumenta la pressione: un bunt di Sambucci sposta entrambi corridori in posizione punto. Con la prima base scoperta Doriano Bindi si gioca la base intenzionale sul pericoloso Leo Rodriguez per giocarsi tutto contro Talevi e Battioni. Contro il primo, arrivato sul conto pieno, il San Marino beneficia di una chiamata di terzo strike su un lancio apparso interno che fa rumoreggiare la panchina ospite, sul secondo invece Kourtis ha la meglio grazie alla dritta.

Nel frattempo, Lugo dà inizio al suo dominio. Ritirato Celli con la comoda presa al volo dell’esterno sinistro Desimoni, il lanciatore italo-venezuelano risponde alle piccole difficoltà del primo inning con gli strikeout su Ustariz (guardato) e Epifano (girato). Ci pensano le mazze a portarlo in vantaggio: una rimbalzante di Koutsoyanopulos mette in crisi il seconda base Angulo, che non riesce a giocare. Più tardi viene beffato – ma questa volta senza evidenti colpe – anche da una battuta di Desimoni che sposta il corridore avanzato in terza. Lo strikeout guardato su Noel Gonzalez sembra ridare a Kourtis fiducia, ma sulla successiva battuta di Alberto Mineo – presa al volo da Batista nell’esterno destro – i campioni d’Europa passano in vantaggio facendo avanzare tutti i corridori. L’inning termina dopo lo strikeout su Astorri con Lugo, invece, che torna a dare sfoggio di grande condizione con un altro “1-2-3 inning” ed altri due strikeout su Leonora e Pulzetti.

Nel quarto inning, dopo una bella giocata difensiva di Leo Ferrini che nega una valida ad Alex Sambucci, gli ospiti raddoppiano con Leo Rodriguez che sale in base con quatto ball e, arrivato in seconda base su out produttivo di Talevi, corre a casa su un rasoterra in campo opposto colpito da Battioni che toglie di mezzo Kourtis dopo 3.2 riprese lanciate e 76 lanci effettuate. Al suo posto entra Fernando Baez, che riesce ad ammanettare le mazze parmigiane.

Al cambio campo il San Marino riapre la partita e riaccende l’entusiasmo del pubblico di casa sfruttando un inning di difficoltà per Lugo che, dopo otto out consecutivi, apre la ripresa passando in base Leo Ferrini. A seguire, Angulo supera il guanto del seconda base con una potente linea che fa avanzare Ferrini in terza, giunto a casa, poi, sul tentativo di arrivo in seconda che tiene impegnato Battioni e la difesa ospite. Il pubblico di casa si esalta e prova a spingere i propri beniamini in tutti i modi.

Il turno di Lino, cominciato con una volata terminata di poco alla destra del palo dell’esterno sinistro, termina con uno strikeout mentre quello di Celli chiude con un comodo out 6-3.

Il Parma torna così  a respirare ma Baez è perfetto e non concede più occasioni agli uomini di Poma. Lo stesso fa Lugo, eroico per sei riprese con otto strikeout prima di lasciare spazio a Marc-André Habeck, uomo degli out pesanti nelle partite dedicate ai lanciatori comunitari. L’inizio è da brivido: una potente battuta di Angulo viene soltanto fermata dal terza base Leo Rodriguez. Poi il closer del Parma mette strikeout Lino (il terzo su altrettanti turni) e Celli prima di subire, con due strike, una valida da Ustariz che fa aumentare i decibel dello stadio di Serravalle. L’entusiasmo dura poco: la battuta di Epifano non supera gli interni del Parma con Battioni che assiste per il pesante e decisivo out in seconda permettendo ai tanti tifosi ducali presenti a San Marino di festeggiare ed al Parma di prolungare la serie. Lo Scudetto verrà deciso a gara7.

Il commento di Doriano Bindi (San Marino) e Tommaso Battioni (Parmaclima)

Doriano Bindi: «È stata una bella partita, brava Parma ad approfittare degli errori che abbiamo fatto e domani ci sarà la “bella”. “Lugo ha lanciato bene, si sapeva che era un buon lanciatore. Nella prima ripresa avevamo l’occasione di segnare ma non l’abbiamo fatto, dopo ha preso più confidenza e ha lanciato bene”. “Siamo più carichi di prima. Domani i lanciatori sono tutti pronti per giocare l’ultima partita di campionato».

Tommaso Battioni: «Ho avuto tante opportunità ed è quello che ci regala questo sport: altre opportunità, cercare di stare in partita e fare di tutto per la squadra. Col fatto che il nostro interbase Joseph si è fatto male abbiamo un po’ di difficoltà in attacco. Cerchiamo di mettere la palla in campo e di giocare a baseball, cercare di fare più punti possibili è quello che ci serve. Abbiamo lasciati tanti uomini in base stasera, domani cercheremo di fare qualcosa in più di quello che abbiamo fatto stasera”. “Luis (Lugo) ha fatto una prestazione da dieci e lode stasera: ha messo la palla dove voleva lui, ha messo in difficoltà i battitori di San Marino e sicuramente noi abbiamo costruito in attacco e cercato di fare tutti i giochi in difesa per lui. Vorrei giocare adesso gara 7. Domani è un altro giorno e un’altra partita».

La situazione della Italian Baseball Series

San Marino-Parmaclima 3-3 (3-1; 4-13; 1-0; 1-2, 10-4, 1-2)

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected