Barca incagliata davanti alla spiaggia, famiglia portata in salvo | MaremmaOggi Skip to content

Barca incagliata davanti alla spiaggia, famiglia portata in salvo

Babbo, mamma e due bambini hanno raggiunto la battigia con la zattera di salvataggio, l’imbarcazione è stata disincagliata domenica mattina
La barca a vela incagliata davanti alla Feniglia

ORBETELLO. È rimasta incagliata davanti alla spiaggia della Feniglia. Tanto che sabato 23 marzo, poco prima delle 16, dalla barca a vela è partita una chiamata di soccorso via radio. A bordo c’erano due adulti e due bambini di nazionalità tedesca, che hanno richiesto assistenza a seguito dell’incagliamento della loro imbarcazione. 

Il punto in cui la famiglia tedesca è rimasta incagliata sulla vela da 18 metri sulla quale navigavano ha un basso fondale.

La sala operativa dell’Ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano, ha immediatamente inviato sul posto la motovedetta “Search and Rescue” CP 805, oltre a personale via terra dell’ufficio di Orbetello e Porto Ercole.

Soccorsi sulla zattera di salvataggio

Gli occupanti, a bordo di una zattera di salvataggio, hanno raggiunto la battigia dove sono stati accolti dai militari della guardia costiera mentre, in un primo momento, non è stato possibile recuperare l’unità a causa delle cattive condizioni meteorologiche che impedivano lo svolgimento in sicurezza delle operazioni di disincaglio.

Domenica 24 marzo, viste le condizioni meteomarine più favorevoli in zona, sotto il coordinamento della guardia costiera, si è proceduto al disincaglio della barca a vela, anche grazie all’intervento di due gommoni del Circolo nautico e della Vela Argentario e di un motopeschereccio che ha prestato assistenza all’imbarcazione fino all’arrivo in acque sicure.

La tempestività delle operazioni di recupero ha permesso di trarre in salvo la famiglia e scongiurato il verificarsi di potenziali danni all’ambiente marino.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati