Assistente scelto della municipale muore a 64 anni | MaremmaOggi Skip to content

Assistente scelto della municipale muore a 64 anni

Alfredo Tognoni era entrato nel corpo quarant’anni fa ed era prossimo alla pensione. Aveva diretto a lungo l’ufficio viabilità. Cintura nera di judo, era il coordinatore dei vigili di quartiere
Alfredo Tognoni e il comando della polizia municipale di Grosseto
Alfredo Tognoni e, sullo sfondo, il comando della polizia municipale

GROSSETO. Per tantissimi anni ha diretto il settore di punta del comando della polizia municipale. Quello della viabilità, coordinando proprio l’ufficio infortunistica. Poi, quando ormai gli anni che lo allontanavano dalla pensione si erano assottigliati, era stato nominato coordinatore della sezione quartieri. 

Alfredo Tognoni, 64 anni, con la divisa della polizia municipale addosso sembrava esserci nato. A breve sarebbe andato in pensione.

Un anno fa, Tognoni ebbe un malore e da lì scoprì di essere gravemente malato. Se n’è andato nella notte tra mercoledì 20 e giovedì 21 marzo, nel reparto di leniterapia dell’ospedale di Grosseto. La salma è esposta all’obitorio del Misericordia

Quarant’anni con la divisa della municipale

Alfredo Tognoni era entrato nel corpo della polizia municipale nel 1983 e per quarant’anni ha svolto il proprio servizio senza mai tirarsi indietro. «Era un agente di valore – dice il comandante della polizia municipale Alessio Pasquini – l’ho conosciuto appena arrivato a Grosseto e lo saluto oggi. È davvero un dolore per tutti noi». Il via vai alla camera ardente, giovedì 21 marzo, è stato continuo. 

E venerdì alle 15, al cimitero di Sterpeto, dove saranno celebrati i funerali, ci saranno i suoi colleghi in divisa per porgergli l’ultimo saluto. 

Nonostante avesse scoperto di essere gravemente malato, il suo attaccamento alla divisa era così forte da esprimere a tutti la voglia di tornare in servizio. 

Assistente scelto, negli anni Novanta Tognoni era stato uno dei vigili motociclisti

Ricordato dai tanti colleghi per le sue capacità e per la conoscenza a menadito del codice della strada, Tognoni per tanti anni aveva coordinato l’ufficio infortunistica, il vero cuore del comando della polizia municipale, guidando quindi il gruppo di agenti che si occupano della viabilità. 

Addio al coordinatore dei vigili di quartiere appassionato di Judo

Quando al comando della polizia municipale fu creato il settore dei quartieri, Tognoni fu nominato coordinatore. 

Fino a quando la malattia glielo ha permesso, ha ricoperto quel ruolo. E anche come coordinatore dei vigili di quartiere, l’agente 64enne ha sempre dimostrato grandissime capacità. Non soltanto professionali, ma anche umane

Cintura nera di judo, Tognoni è stato a lungo nello staff del Judo Team Athlon: lascia due figli. 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati