Aggredito sulle Mura, la madre convocata dai carabinieri | MaremmaOggi Skip to content

Aggredito sulle Mura, la madre convocata dai carabinieri

La donna è stata sentita in caserma: ai militari ha detto quello che aveva saputo da suo figlio. Indagini in corso per ricostruire l’accaduto
Il comando provinciale dei carabinieri a Grosseto
La caserma dei carabinieri

GROSSETO. Le voci sull’aggressione ai danni di un quattordicenne, avvenuta nei giorni a ridosso del Natale sulle Mura di Grosseto, non sono cadute nel vuoto. 

Mercoledì 3 gennaio, i carabinieri del comando provinciale hanno rintracciato la mamma del 14enne e l’hanno convocata in caserma. Da giorni circolavano infatti voci sulla presunta aggressione avvenuta giorni prima a Grosseto. 

Voci che però non trovavano alcun riscontro. Nessuno aveva sporto denuncia: c’erano solo le parole che il quattordicenne avrebbe detto al pronto soccorso, quando è stato accompagnato per valutare una frattura a una mano e alcuni segni in volto. Bruciature di sigaretta, fatte da quattro quasi coetanei che nei giorni prima delle feste lo avrebbero circondato e aggredito. 

La mamma convocata in caserma

Sarebbero state le insegnanti della scuola superiore frequentata dall’adolescente ad accorgersi che il loro studente si era fatto male. Ed anche, che quelle ferite nascondevano altro rispetto a una normale caduta durante un allenamento o una partita di pallone in cortile. 

I carabinieri mercoledì 3 gennaio hanno rintracciato la madre del ragazzino che nel pomeriggio è stata convocata in caserma. Un passaggio necessario, per chiarire alcuni contorni di una vicenda che sarebbe emersa solo dopo che il quattordicenne è stato portato al pronto soccorso. 

I militari non hanno, al momento, potuto sentire il ragazzino. 

L’indagine coordinata dalla procura dei minori

È la procura dei minori di Firenze a coordinare le indagini, insieme a quella di Grosseto, dei carabinieri del comando provinciale. La mamma del ragazzo ha riferito ai carabinieri quello che le aveva raccontato suo figlio sull’aggressione. 

Aggressione che sarebbe stata opera di 4 ragazzi, tutti minorenni. 

I carabinieri hanno quindi avviato le indagini: ci sarebbero alcuni punti da chiarire. A farlo, potrebbe essere il 14enne quando potrà essere sentito. 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati