«Affitto appartamento», ma a quell'indirizzo c'è un'agenzia | MaremmaOggi Skip to content

«Affitto appartamento», ma a quell’indirizzo c’è un’agenzia

Da una settimana in tanti si sono rivolti a Solo Affitti per visitare l’abitazione pubblicizzata su Facebook. «A qualcuno è stato chiesto un acconto, ma quella casa qui non c’è»
Giovanna Parlanti davanti alla sua agenzia Solo Affitti

GROSSETO. Potrebbe trattarsi di un truffa in piena regola. Del maldestro tentativo di raccattare un po’ di soldi e sparire. Facendo leva su un bisogno primario, quello di trovare una appartamento in affitto, in città, a un prezzo davvero appetibile. 

In offerta su vari gruppi di Facebook della città c’è infatti un appartamento di 30 metri quadrati arredato con gusto. Salone con cucina attrezzata, bagno e camera. Completo di fibra, a 410 euro al mese, tutto incluso. Ovvero comprensivo di tutte le utenze. Un annuncio che hanno letto in tanti. Qualcuno ha contattato la donna che lo ha pubblicato, sentendosi rispondere che lei non è in città e che per visitare l’appartamento bisogna depositare il corrispettivo di un mese di affitto. Ad aprire l’abitazione, ci avrebbe poi pensato un suo amico. 

Sotto al post, i commenti sono stati disattivati e venerdì 15 marzo, quando abbiamo provato a contattare la donna sul suo profilo (senza foto, senza amici, senza informazioni, tutto tranne che vero quindi), non abbiamo ricevuto risposta. Avremmo voluto chiederle qualcosa in più di quell’abitazione, perché, all’indirizzo indicato, ovvero via Liri 27, c’è l’agenzia immobiliare, Solo Affitti. 

E l’annuncio, non è loro. 

Appartamento in affitto al posto dell’agenzia

Tutto è cominciato una settimana fa, quando il post con le foto della casa è comparso sui social. «L’indirizzo indicato era quello della mia agenzia – spiega Giovanna Parlanti, titolare di Solo Affitti Grosseto – e tante persone si sono presentate qui per vedere quell’appartamento. All’indirizzo indicato, però, c’è la mia agenzia». Qualcuno, parlando con l’agente immobiliare, ha spiegato che, contatta la persona che aveva pubblicato l’annuncio, si era sentito chiedere soldi per poter visitare l’appartamento

L’annuncio dell’appartamento in affitto in via Liri pubblicato su Facebook

La casa dei sogni, arredata di tutto punto, a 410 euro al mese tutto compreso però, pare non esistere. O almeno, non in via Liri 27. 

«Da una settimana ci hanno chiamati e sono venuti qui in diversi – aggiunge Parlanti – Le immagini mostrano un bell’appartamento arredato con gusto e il prezzo c’è. Di interesse su abitazioni come questa ce n’è molto. A Grosseto c’è carenza di case in affitto». 

Parlanti (Solo Affitti): «Mercato immobiliare al palo»

Giovanna Parlanti, il mercato delle locazioni, lo conosce molto bene. La sua agenzia, Solo Affitti, si occupa soprattutto di questo. La direttiva europea sulle case green, le difficoltà ad accedere al mutuo e la paura che un inquilino, una volta in casa. smetta di pagare l’affitto e non se ne vada, sono i fattori che in questi mesi hanno messo al palo il mercato immobiliare. 

Che anche a Grosseto sta attraversando un momento di grande difficoltà. 

«Tanti proprietari di seconde case – spiega la titolare di Solo Affitti – preferiscono mettere in vendita per paura di spendere troppo per gli adeguamenti imposti dalla Comunità europea». Paura che non è del tutto motivata: in alcuni casi, quando le abitazioni sono già energeticamente funzionali con infissi buoni, ad esempio, basta anche soltanto il cambio della caldaia. 

C’è stata poi la chimera del guadagno facile nel settore degli affitti brevi, pubblicati su Air B’n’b. «Tanti proprietari hanno adeguato le loro case agli standard del mercato degli affitti brevi per i turisti – spiega Giovanna Parlanti – ma in città non possono essere applicate le stesse tariffe delle frazioni balneari. In tanti ora stanno tornando indietro, ma rientrare degli investimenti fatti non è certo semplice». C’è poi la paura che, una volta in casa, l’inquilino non paghi l’affitto e non se ne vada. «Con il mercato privato questo rischio c’è – aggiunge – la nostra società invece offre un’assicurazione per questi casi». 

E per chi vuole vendere? «Anche in questo caso – spiega la titolare dell’agenzia immobiliare – la difficoltà maggiore è rappresentazione dall’accesso al credito. Ottenere un mutuo è più difficile rispetto a qualche anno fa e molti sono costretti a rinunciare». A questo poi si aggiungono anche i tassi d’interesse alle stelle. Ecco perché un annuncio come quello pubblicato su Facebook, aveva ingolosito tanti grossetani. 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati