Vela in lutto: addio a Vasco Donnini, il guru di Bertelli | MaremmaOggi Skip to content

Vela in lutto: addio a Vasco Donnini, il guru di Bertelli

Lo storico costruttore si è spento a 87 anni. L’ad di Prada comprò la sua barca, tante le regate insieme
Vasco Donnini e il porto di Castiglione della Pescaia
Vasco Donnini e il porto di Castiglione della Pescaia

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Lutto a Castiglione della Pescaia, domenica mattina si è spento ad 87 anni Vasco Donnini, storico costruttore di barche a vela e soprattutto velista conosciutissimo in tutta la Maremma. Decisivo sabato un malore improvviso, un ictus, dal quale non si è più ripreso.

Il Cvcp ha annullato le regate in programma, che dovevano concludere il trofeo del campionato sociale d’altura e Trofeo Mar di Maremma, organizzato dal Cvcp, dal club velico Amici della Vela e dal Circolo nautico di Marina di Grosseto. Al Cvcp in segno di lutto è stata messa la bandiera a mezz’asta.

Vasco Donnini fin dagli anni Sessanta aveva aperto il suo cantiere proprio al centro del paese, ed in poco tempo era diventato un punto di riferimento per i velisti della provincia, e poi praticamente a livello mondiale. Il suo stile è sempre stato inconfondibile e negli anni le sue barche “attrezzate” hanno dominato le regate dei vari circoli: era l’uomo da battere in ogni occasione.

Tra le tante innovazioni fatte da Vasco donnini si ricorda la coda della poppa “allungata”, un suo brevetto, poi copiata e divenuta una regola nel mondo velico.

La Tuscany di Vasco Donnini, in una foto d'epoca
La Tuscany di Vasco Donnini, in una foto d’epoca

E poi Donnini era il “guru” di Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada e padre di Luna Rossa. Vasco, in sostanza, è colui che gli ha insegnato ad andare in barca.

Lo stesso Bertelli qualche anno, fa, ne parlava in un’intervista, in cui parlava della sua passione per la vela: «Mi è venuta -disse – nei primi anni ’70, venivo a Castiglione della Pescaia e fui invitato ad una regata notturna a Porto Ercole, di quelle promosse dalla regina d’Olanda: mi sono divertito e ho continuato con questi amici a fare regate, e dopo due anni mi sono regalato una piccola barca da regata, di 7metri e mezzo. Poi ho conosciuto Vasco Donnini, ho comprato la sua barca e mi sono divertito a fare regate insieme a lui»

Vasco Donnini lascia la moglie e i due figli, Rinaldo e David.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected