Addio Raffaello, il progettista dei gommoni "Made in Grosseto" | MaremmaOggi Skip to content

Addio Raffaello, il progettista dei gommoni “Made in Grosseto”

Raffaello Rossi aveva 88 anni, per decenni è stato il progettista e il collaudatore dei gommoni Eurovinil, orgoglio di Grosseto
Raffaello Rossi e, a destra, due dei gommoni Eurovinil da lui progettati e collaudati
Raffaello Rossi e, a destra, due dei gommoni Eurovinil da lui progettati e collaudati

GROSSETO. È stato per decenni un pilastro dell’Eurovinil, l’azienda produttrice di gommoni che, per tantissimi anni, ha portato il nome di Grosseto nel mondo. I gommoni, Raffaello Rossi, li progettava e li collaudava.

All’inizio, quando l’azienda era artigianale e si affacciava al mercato, li costruiva personalmente, prima di avviarli alla produzione.

Ieri, venerdì 29 marzo, Raffaello Rossi è morto all’età di 88 anni.

Classe 1936, sposato con Elettra dal 1962, Raffaello lascia due figli, Renzo e Jeannette.

Raffaello Rossi, ingegno e creatività

La storia di Raffaello Rossi è una storia di ingegno e creatività, di impegno per realizzare qualcosa che, per tanti anni, è stato l’orgoglio di Grosseto.

È rimasto in Eurovinil, l’azienda fondata da Franco Giachi e Maro Scardigli nel 1958, fino al 1990, quando l’azienda viveva i suoi anni migliori, nel suo piccolo contribuendo a dare impulso a un mercato al tempo artigianale che veniva mosso da passione e accordi tra gentiluomini.

La lettera con cui Franco Giachi, titolare dell'Eurovinil, saluta Raffaello Rossi nel 1990
La lettera con cui Franco Giachi, titolare dell’Eurovinil, saluta Raffaello Rossi nel 1990

Portano la sua firma i primi gommoni targati EV, fino al Novus, l’ultimo gioiello dell’azienda di via Genova.

Il Novus, uno dei gioielli di Eurovinil
Il Novus, uno dei gioielli di Eurovinil

La salma è esposta alla Misericordia

La salma di Raffaello Rossi da oggi, sabato 30 marzo, è esposta all’obitorio della Misericordia.

I funerali di Raffaello si terranno martedì 2 alle 11:30 nella cappella di Sterpeto.

«Bravo marito, ottimo padre sempre presente – racconta il genero, Carlo Scuratti -. Per me è stato un grande amico oltre che suocero».

Alla famiglia le condoglianze della redazione di MaremmaOggi.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati