Addio a Massimo Neri, l'uomo dell'olio in Maremma Skip to content

Addio a Massimo Neri, l’uomo dell’olio in Maremma

Consorzio Agrario, Coldiretti, oleificio Olma: un uomo sempre al centro del mondo agricolo della Maremma. Aveva 71 anni
Massimo Felice Neri
Massimo Felice Neri

GROSSETO. Addio a Massimo Felice Neri, l’uomo dell’olio in Maremma, punto di riferimento per anni del Consorzio Agrario, di cui era presidente, della Coldiretti, e dell’oleificio Olma, uno dei più grandi della Toscana.

Nato a Scarlino, aveva 71 anni e viveva nella zona delle Sante Mariae.

Neri ha sempre lavorato per l’essenza più vera del territorio maremmano, concreto e sorridente. Mancherà tantissimo al mondo dell’agricoltura maremmana e non solo.

Coldiretti: «Dirigente visionario, ha segnato la storia della Maremma»

Il presidente di Coldiretti Toscana Fabrizio Filippi, ricorda con commozione quando Massimo ha dato all’associazione ci categoria e a tutto il territorio. «Massimo si è rivelato un dirigente visionario, ha segnato la storia dell’agricoltura grossetana – racconta Filippi – Lo ha fatto risollevando, ormai 40 anni fa, una cooperativa sociale in agonia (l’Olma di Montepescali) dal baratro della chiusura a uno dei maggiori produttori di olio extravergine di qualità a livello nazionale. Amato da tutti coloro che hanno lavorato e collaborato con lui, Massimo lascia un vuoto incolmabile nella Coldiretti e nel cuore di tutti noi»

«A nome della nostra associazione – prosegue – che lui ha rappresentato per tutta la sua vita con spirito di servizio, orgoglio e capacità, faccio le più sentite condoglianze alla moglie, ai figli e ai familiari. Siamo consapevoli del momento di dolore e smarrimento che stanno vivendo e lo condividiamo con loro. Oggi è un giorno davvero triste per tutti coloro che lo conoscevano».

Presidente della Cooperativa Sociale Ol.Ma dal 1981 e del Consorzio Agrario di Grosseto, Massimo Felice Neri aveva iniziato giovanissimo la sua esperienza professionale come dipendente di Coldiretti Grosseto. Poi era passato alla Provincia di Grosseto.

È stato anche presidente della federazione di Coldiretti Grosseto per due mandati tra il 2000 ed il 2008.

«Un amico e un maestro»

«Per me è stato un amico ed un maestro – ricorda Filippi – Ha trasformato una cooperativa morente, considerata una cenerentola nella nostra regione, nella maggiore cooperativa di produzione di olio certificato IGP che oggi esporta anche all’estero. Una assoluta protagonista dell’agricoltura. È stato un grande dirigente. Mancherà a tutti noi».

Molti i messaggi di cordoglio che stanno arrivando in questo momenti da tutta Coldiretti, da tutti quelli che lo hanno potuto conoscere e stimare al meglio. Dal direttore regionale Angelo Corsetti, alla direttrice provinciale Milena Sanna. Fino a tutti i presidenti e i direttori delle federazioni della Toscana, così come da tutti i dipendenti di Grosseto e non.

Il funerale è stato fissato venerdì 4 novembre alle 14.30 alla Chiesa di SS.Salvatore di Istia D’Ombrone.

 

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected