Addio Lollo, se n'è andato a 33 anni. Follonica in lutto Skip to content

Addio Lollo, se n’è andato a 33 anni. Follonica in lutto

Lorenzo Niccolini era malato da tempo. Famiglia molto conosciuta in città, il padre è il cugino di Silvio Passini. Chiuso il Tartana sabato 10
Lorenzo Niccolini alla festa dei suoi 30 anni, nel 2019, al Bonaluna
Lorenzo Niccolini alla festa dei suoi 30 anni, nel 2019, al Bonaluna

FOLLONICA. Follonica in lutto. Questa mattina, al termine di una lunga malattia che non gli ha lasciato scampo, se n’è andato Lorenzo Niccolini, da tutti conosciuto come Lollo. Aveva solo 33 anni.

Lollo era conosciutissimo a Follonica.

Il padre, Giuseppe, cugino di Silvio Passini, ha avuto per anni il Rodeo, a Scarlino Scalo, poi il RistorAgip e la Limonaia. Adesso la madre Federica, con Stefania, sorella di Silvio, hanno in gestione il bar della Lega Navale a Follonica. Una onlus per sostenere i giovani, legata alla chiesa evangelica di Follonica.

Lorenzo, fidanzato con Erminia Barbieri, ha anche una sorella più giovane, Marta, di 20 anni.

Lorenzo, tifoso della Fiorentina come il padre

Tifosissimo della Fiorentina, come il padre Beppe, negli ultimi tempi combatteva come un leone, con accanto la sua Erminia e il loro splendido cane Agape.

«Andavamo spesso a vedere le partite insieme – lo ricorda Fiorella Lenzi -, era un ragazzo d’oro. Una famiglia sfortunata, sono loro vicina».

Alla famiglia di Lorenzo, all’amico Silvio Passini, le condoglianze della redazione di MaremmaOggi.

Sabato 10 il Tartana è chiuso per lutto

La salma di Lollo sarà portata all’obitorio di Grosseto nella giornata di venerdì 9. Poi fra due giorni sarà cremato.

E domani, sabato 10, il Tartana, dove Lollo aveva lavorato e dove lavora la sorella Marta, starà chiuso.

«Non ce la sentiamo di aprire – dice Silvio Passini, titolare del Tartana e cugino di Beppe, babbo di Lollo -. La discoteca è musica, allegria, sorrisi: tutte cose di cui, adesso, non abbiamo proprio voglia. Lollo non stava bene da tempo, ma negli ultimi tempi ci avevano dato delle speranze. Purtroppo non ce l’ha fatta, il dolore è tanto».

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected