Addio alla signora dei gioielli | MaremmaOggi Skip to content

Addio alla signora dei gioielli

Patrizia Mirolli se n’è andata a 72 anni: per decenni ha mandato avanti la gioielleria fondata dal padre Enzo all’inizio di corso Carducci. I funerali saranno celebrati in San Francesco
Patrizia Mirolli

GROSSETO. «Ho deciso di andare, mi dispiace non sono riuscita a salutare tutti ma è stata veloce anche per me…e alla fine credetemi ero anche un po’ stanca…sono sicura che ci rivedremo…ovviamente il più tardi possibile…per chi mi vuole salutare domenica mattina alle 10 al San Francesco». È un messaggio di poche righe, quello comparso venerdì 9 febbraio sul profilo Facebook di Patrizia Mirolli, conosciutissima gioielliera. 

Era ricoverata all’ospedale Misericordia di Grosseto, dov’è morta a soli 72 anni, dopo aver lottato per anni contro una terribile malattia. 

Una vita tra gioielli e orologi

Cresciuta a Castiglione della Pescaia, dov’era nata 72 anni fa, Patrizia Mirolli ha ereditato la passione e l’amore per i gioielli e per gli orologi dai suoi genitori, Enzo e Giancarla.

Erano stati loro ad aprire, nel 1952, la prima gioielleria nel borgo marinaro. Il negozio cresce, grazie all’intraprendenza e alla dedizione di Enzo, che spesso si fermava anche a dormire nel negozio, quando c’era da lavorare. Patrizia, nata lo stesso anno dell’apertura della prima gioielleria, per tutta la sua vita ha seguito questo esempio. Lo ha fatto suo, per trasmetterlo poi al figlio Francois Khoury, che tutt’oggi porta avanti l’attività di famiglia. 

Nel 1960 il negozio di Enzo e Giancarla Mirolli moltiplica i suoi successi anche a Riva del sole e sempre in quella decade, forte del successo riscontrato, apre a Grosseto come concessionario Rolex

Dopo la guida di Enzo, al timone dell’attività è arrivata Patrizia, che ha continuato a far brillare il nome dei Mirolli, nel negozio in cima al corso Carducci. 

Addio alla gioielliera del corso

Patrizia, madre di Francois e Carolina, è sempre stata molto attiva, anche nel sociale. Proprio lo scorso dicembre, aveva scelto di donare alla Croce rossa due sedie a rotelle per i tanti servizi sociali che vengono volti dall’associazione. 

Donna di carattere e di gran cuore: così la ricordano i tanti amici che oggi la piangono. E che potranno salutarla per l’ultima volta domenica 11 febbraio alle 10 alla chiesa di San Francesco, dove saranno celebrati i funerali.  

 

 

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati