Addio a "Baco" e al suo sorriso | MaremmaOggi Skip to content

Addio a “Baco” e al suo sorriso

Il 54enne Marco Guasticci è morto a causa di una malattia terribile. L’amico Simone: «Era un padre e un marito ottimo. Lavorare con lui era un piacere»
Marco Guasticci, conosciuto da tutti come Baco
Marco Guasticci, conosciuto da tutti come Baco

GROSSETO. Lunedì primo aprile si è spento per sempre il sorriso di Marco Guasticci, da tutti conosciuto come “Baco”, morto a causa di una terribile malattia, che lo ha strappato dalla vita dei suoi amici, della sua famiglia, della sua compagna Francesca e di sua figlia Giulia. “Baco” aveva 54 anni.

Marco lascia un vuoto incolmabile nei cuori e nelle vite di chiunque l’abbia conosciuto, che lo ricordano con un sorriso unico e con una risata coinvolgente.

Il 54 enne era un gran lavoratore e, purtroppo, la malattia lo aveva allontanato dal suo lavoro come magazziniere al Bartolini.

Gli amici: «Era sempre sorridente, nonostante tutto»

L’uomo frequentava Villa Gaia insieme alla sua compagna.

«Era un uomo sempre allegro, aveva una risata contagiosa e coinvolgente – dice Marco Gaggioli, titolare di Villa Gaia – Amava le birre, soprattutto la Ceres. Era una persona speciale e nonostante la vita che ha vissuto aveva trovato la felicità, insieme a sua figlia e alla sua compagna. Cercava sempre il lato positivo in ogni circostanza».

Un suo amico, Simone Rapino, ricorda tutte le risate che Marco gli ha fatto fare.

«Era una brava persona, un padre e un marito meraviglioso, era un gran lavoratore e un ottimo amico – dice – Aveva sempre un sorriso stampato sulle labbra, faceva sempre ridere tutti e nelle circostanze serie era sempre pronto a sostenere e ascoltare i suoi amici».

«Lavoravamo insieme come piastrellisti qualche anno fa e alleggeriva sempre le giornate di lavoro – conclude – Mi prendeva sempre in giro per via del mio peso e ridevamo molto insieme… era un piacere lavorare con lui».

Per chiunque voglia salutare per l’ultima volta Marco e magari portargli un’ultima Ceres, la salma è esposta all’obitorio di Grosseto fino al primo pomeriggio di domani, mercoledì 3 aprile. Dopodiché sarà trasportato al tempio crematorio di Grosseto verso le 17.

 

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati