Abitazioni sovraffollate, scatta il blitz: trovate irregolarità | MaremmaOggi Skip to content

Abitazioni sovraffollate, scatta il blitz: trovate irregolarità

Castel del Piano ed Arcidosso hanno approvato i regolamenti d’igiene e sanità: pugno duro contro le case dormitorio, controlli in 16 appartamenti
La pattuglia della polizia municipale
Polizia municipale

CASTEL DEL PIANO. Dopo l’approvazione dei regolamenti locali d’igiene e sanità per il contrasto al fenomeno del sovraffollamento abitativo da parte dei Comuni di Castel del Piano ed Arcidosso, proseguono serrati i controlli delle forze dell’ordine presenti sul territorio.

Sono oltre 16 le abitazioni controllate dal servizio associato di polizia municipale dei due Comuni amiatini (8 nel Comune di Castel del Piano e 8 nel Comune di Arcidosso), anche con i carabinieri e il Dipartimento di prevenzione dell’Asl Toscana Sud-Est, con controlli mirati alla verifica del rispetto delle norme in materia anagrafica, nonché in materia immigratoria ed in materia sanitaria.

Blitz nelle case dormitorio

I controlli hanno interessato abitazioni oggetto di specifiche segnalazioni da parte dei cittadini, nonché immobili individuati dagli uffici comunali in quanto ipotetiche “case dormitorio” da parte dei numerosi cittadini stranieri, in gran parte operai agricoli, che da ormai molti anni risultano gravitare nei territori comunali di Castel del Piano e Arcidosso.

Gli accertamenti sono ancora in corso e da un primo riscontro sono emerse alcune irregolarità, sia in ordine alla salubrità delle abitazioni che in ordine al mancato rispetto dell’obbligo di comunicare alle autorità di pubblica sicurezza la presenza di cittadini extracomunitari all’interno delle abitazioni, le quali saranno doverosamente sanzionate dalle autorità competenti.

L’attenzione delle forze dell’ordine resta alta in vista dell’imminente stagione primaverile, durante la quale i controlli saranno intensificati anche con lo scopo di prevenire e contrastare possibili situazioni di degrado urbano all’interno dei centri abitati dei nostri Comuni.

Controlli sulla presenza dei migranti

«L’attivazione del servizio associato di polizia municipale – dice il sindaco di Arcidosso Jacopo Marini – ci ha consentito di fare un significativo salto di qualità anche in tema di controlli delle abitazioni, in particolare di cittadini stranieri. La recente approvazione della delibera sul sovraffollamento ci consentirà di svolgere controlli serrati che dovranno garantire il rispetto delle regole, sia per questioni che riguardano più in generale il tema del decoro urbano ma, soprattutto, per garantire condizioni igienico sanitarie dignitose ai residenti di queste abitazioni».

I lsindaco di Castel del Piano Michele Bartalini dice: «Dopo un complesso periodo di analisi e studio del fenomeno immigratorio l’amministrazione comunale ha finalmente messo in campo tutti gli strumenti in suo possesso per contrastare il grave fenomeno del sovraffollamento abitativo. L’approvazione del regolamento comunale è solo l’ultima delle attività svolte dalla polizia municipale, atteso che sin dall’inizio del mio mandato abbiamo intensificato i controlli di natura anagrafica e sull’avvenuta presentazione delle cessioni di fabbricato. Voglio dare alla nostra cittadinanza sempre più sicurezza e controllo del territorio, perseguendo ogni abuso e violazione. Sono certo che questo obiettivo verrà presto raggiunto, garantendo sempre maggiore decoro urbano alla nostra cittadinanza».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati