A lezione di elisoccorso alla Misericordia | MaremmaOggi Skip to content

A lezione di elisoccorso alla Misericordia

A lezione di elisoccorso alla Misericordia di Porto Santo Stefano: le regole da seguire per avvicinarsi all’elicottero
Roberto Cerulli della Misericordia con l’infermiere del 118 Antonio Avagliano durante la lezione sull'elisoccorso
Roberto Cerulli della Misericordia con l’infermiere del 118 Antonio Avagliano durante la lezione sull’elisoccorso

PORTO SANTO STEFANO.  A lezione di elisoccorso alla Misericordia di Porto Santo Stefano: nei giorni scorsi si è tenuta un’interessante lezione tenuta dall’infermiere del 118 Antonio Avagliano sul soccorso in emergenza sanitaria che vede l’intervento dell’eliambulanza Pegaso 2.

A partecipare numerosi soccorritori della Misericordia di Porto S. Stefano.

La lezione ha interessato i partecipanti ed è stato un modo per ripassare ed evidenziare le procedure e i protocolli di sicurezza e di avvicinamento all’elicottero.

«Un grazie – dicono dalla Misericordia – anche per la completezza delle lezioni e sul materiale audio visivo offerto ai nostri soccorritori».

Un momento della lezione alla Misericordia di Porto Santo Stefano
Un momento della lezione alla Misericordia di Porto Santo Stefano

La formazione permanente della Misericordia

Sono state ricordate le procedure e le norme più importanti che possono dare un aiuto concreto all’emergenza 118.

«Abbiamo iniziato un ciclo di incontri nell’ambito della formazione permanente dei nostri volontari proprio con l’elisoccorso perché crediamo sia importante richiamare le modalità di intervento a supporto dell’elicottero e nel contempo non abbassando la guardia sulle norme di sicurezza e sui pericoli che tale intervento comporta» commenta il governatore Roberto Cerulli .

«Purtroppo gli interventi che necessitano della presenza dell’elicottero – continua il governatore – sono andati aumentando in questi ultimi anni, sia per il grado di efficienza della tipologia di soccorso e sia perché sono aumentati gli incidenti in luoghi più impervi e dove l’elicottero può veramente garantire una risoluzione alla tipologia d’intervento. E su questo vogliamo essere preparati e sicuri».

Un ringraziamento doveroso alla centrale 118 per questa lezione e in particolare al dottor Stefano Barbadori, responsabile dell’unità operativa complessa “Elisoccorso ed emergenza territoriale 118 area provinciale grossetana” dell’Asl Toscana Sud Est al quale va il ringraziamento per il servizio che espleta insieme ai suoi collaboratori, tecnici e personale sanitario.

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik