A 58 anni si spegne il sorriso di Bruno | MaremmaOggi Skip to content

A 58 anni si spegne il sorriso di Bruno

Era una persona schiva e di poche parole, ma si prodigava ad aiutare chiunque ne avesse bisogno. L’11 luglio alle 9.30 si celebrano i funerali
Da sinistra: Bruno e Davide Cheli
Da sinistra: Bruno e Davide Cheli

GROSSETO. Bruno Cheli era un uomo di poche parole, ma sempre con il sorriso sulle labbra e che si prodigava per il prossimo. Aveva 58 anni ed era sempre sopra il suo camion. Bruno era molto legato alla sua famiglia, alle sorelle Laura, Paola e Anna e al fratello Vittorio, amava passare il tempo con loro e con sua moglie Grazia e suo figlio Davide.

Bruno aveva una malattia che lo ha strappato ai suoi cari. «Nessuno se lo aspettava e nessuno era pronto: è stato un fulmine a ciel sereno – dice Davide – Era una brava persona, sempre sorridente e anche socievole, quando voleva». 

La vita di Bruno

Bruno era molto legato ai suoi familiari e ai suoi amici stretti, si prodigava per chi aveva bisogno di una mano. Di lavoro, faceva il camionista. Era anche un uomo di poche parole, ma che amava passare il tempo con i suoi cari, soprattutto a tavola. 

Bruno era un uomo ben voluto e tutti i suoi colleghi, familiari e amici gli sono stati molto vicino. «Vorremmo ringraziare la famiglia Milaneschi, per cui babbo lavorava, e tutti i suoi colleghi. Tutti loro lo hanno sostenuto durante la malattia – dice Davide – E un grazie speciale va a tutto il personale medico, infermieristico e alle Oss del reparto di Neurochirurgia di Siena, si sono prodigati molto per noi».

Per chiunque volesse accompagnarlo nel suo ultimo viaggio e dargli l’ultimo saluto, i funerali si celebrano venerdì 12 luglio, alle 9.30, alla chiesa di San Francesco a Grosseto. La salma sarà all’obitorio del Misericordia da questo pomeriggio. 

 

Autore

  • Marina Caserta

    Collaboratrice di MaremmaOggi. Amo le bollicine, rigorosamente in metodo classico; il gin e credo che ogni verità meriti di essere raccontata. Non bevo prosecco e non mi piacciono né i prepotenti né le ingiustizie. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik