Tirreno-Adriatico: l'arrivo in volata sul golfo | MaremmaOggi Skip to content

Tirreno-Adriatico: l’arrivo in volata sul golfo

Il campione d’Europa non ha deluso le aspettative, mentre Filippo Ganna rimane maglia azzurra confermando il team Ineos Grenadiers una fucina di talenti
L'arrivo della Tirreno-Adriatico sul traguardo di Follonica
L’arrivo della tappa a Follonica

FOLLONICA. Un arrivo in volata quello della tappa Tirreno-Adriatico sul golfo. Il gruppo di testa nell’ultimo Km era un condensato di tensione e tecnica. Gli atleti si sono contesi il tracciato fino all’ultimo centimetro e il tridente di testa ha dato spettacolo fin sulla linea del traguardo.

Il pubblico maremmano ha seguito con concitazione la gara, chi ha potuto è accorso ai margini della strada per vedere gli atleti, concentrandosi poi sul finale per godersi l’arrivo.

Le premiazioni

A vincere la tiratissima tappa è stato Fabio Jakobsen del team Soudal quick-step. Il campione d’Europa in carica ha salutato la vittoria sul podio. Dietro di lui in gara sono arrivati Jasper Philipsen (team Alpencin-Deceuninck), e Fernando Rendon Gavira (Team Movistar).

Premiato sul podio anche Filippo Ganna (team Ineos Grenadiers), il velocista che ha incantato anche alle ultime olimpiadi, campione del mondo della cronometro. Rimane leader della classifica, titolare della maglia azzurra e di quella ciclamino della corsa.

La premiazione della Tirreno-Adriatico a Follonica
La premiazione di Filippo Ganna

Maglia verde, Stefano Gandin (Team Corratec), premiato anche lui sul podio come miglior scalatore.

Maglia bianca, miglior giovane, per Magnus Sheffield (Ineos Grenadiers).

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected