Premio alla carriera a Strukul e Mazzieri | MaremmaOggi Skip to content

Premio alla carriera a Strukul e Mazzieri

Cerimonia finale del premio letterario “Città di Grosseto”, vinto dal grossetano Francesco Falconi. Il premio “Letteratura e dintorni” alla senatrice Monica Cirinnà. Ecco tutti gli altri premi
La premiazione di Marco Mazzieri
La premiazione di Marco Mazzieri

GROSSETO. È lo scrittore grossetano Francesco Falconi, con “Gli anni incompiuti”, il vincitore della quarta edizione del premio letterario “Città di Grosseto – Amori sui generis“. Con lo stesso romanzo, Falconi è stato candidato al premio Strega 2020. Il concorso organizzato dall’associazione culturale “Letteratura e dintorni“, fondata dalla scrittrice Dianora Tinti, per l’edizione 2022 ha visto candidate oltre 900 opere, delle quali 350 libri editi, provenienti da tutta Italia. 25 i giurati, tra scrittori, giornalisti, insegnanti, animatori culturali, che le hanno vagliate e giudicate.

Al secondo posto si è classificato lo scrittore viareggino Giovanni Braida con il romanzo “Shekhinah”, che racconta le deportazioni degli ebrei lituani, operate dai sovietici negli anni della dittatura staliniana e che si è aggiudicato altri importanti premi.

Terza classificata la scrittrice Sibyl von der Schulenburg con il romanzo storico “Melusine – La favorita del re”, ispirato alla storia vera di Ehrengard Melusine baronessa von der Schulenburg, compagna anche se mai ufficialmente sposa del re Giorgio di Hannover. Von der Schulenburg è autrice di pluripremiati romanzi storici e fondatrice de premio letterario Amalago.

I vincitori del premio Città di Grosseto
I vincitori del premio Città di Grosseto, Francesco Falconi, Giovanni Braida e Sibyl von der Schulenburg 

Il premio alla carriera a Marco Mazzieri e Matteo Strukul

«Anche questa edizione, con tema l’amore in tutte le sue forme, ha come scopo quello di promuovere la scrittura nelle sue varie forme e premiare le opere più meritevoli. Oltre che assegnare premi alla carriera a personalità che hanno conseguito risultati di successo in campo sportivo, politico, artistico, giornalistico e letterario», spiega Dianora Tinti, soddisfatta del grande numero di partecipanti e dal riscontro di pubblico del premio.

Due le personalità premiate quest’anno

  • Matteo Strukul, scrittore e sceneggiatore conosciuto in tutto il mondo, le cui opere sono state tradotte in 11 lingue e distribuite in 40 paesi. Ha raggiunto il successo con la saga de “I Medici. Una dinastia al potere” aggiudicandosi il premio bancarella 2017. Tutti i suoi romanzi sono bestseller internazionali
  • Marco Mazzieri, grossetano, figura di spicco dello sport nazionale, presidente della commissione allenatori della World Baseball Softball Confederation, giocatore e manager della nazionale Italiana di baseball.
La premiazione di Matteo Strukul
La premiazione di Matteo Strukul

Ecco gli altri premi assegnati

Sono 34 in totale i premi assegnati

Per la categoria libro edito di narrativa

  • Premio della critica – Nicola Di Tullio (Villa Romagnoli – Ch) con “La strada di Santina” (Edizioni Menabò), Annalisa Fabbri (Faenza – Ra) con “I fiori di Montmartre” (Capponi Editore)
  • Premio della giuria – Elena Conforti (Genova) con “Sotto vero nome” (Scatole Parlanti)
  • Premio Letteratura e Dintorni – Anton Emilio Krogh (Napoli) e Monica Cirinnà con “La forma del cuore” (Mursia Editore)
  • Premio del Presidente – Aldo dalla Vecchia (Milano) con “Piccola mappa della nostalgia” (Pegasus Edition
  • Premio speciale libro racconti – Massimo Capaccioli (Santa Maria Capua Vetere – Ce) con “C’era una volta nel cielo – 30 brevi storie astronomiche” (Carocci editore)

Per la categoria libro inedito di narrativa

  • 1°, 2° e 3° posto – Lisa Romanò (Busto Arsizio – Va) con “Noi che tignemmo il mondo di sanguigno – La storia romanzata di Paolo & Francesca”, Furio Morroni (Nicosia – Cipro) con “Il motivo sufficiente – Un amore giovane e trasgressivo nella Roma degli inquieti Anni ’70”, Paola De Santis (Dogana – Repubblica San Marino) con “La pecora con gli occhiali”
  • Premio della giuria – Paolo Michelini (Trento) con “Quattro stagioni e oltre”
  • Per la categoria libro edito di poesia – Finalisti 1°, 2° e 3° posto – Antonio Bianchetti (Bellinzona – Co) con “Non so se ho scritto troppo sull’amore. Un altro passaggio dai giardini di ponente” (Quaderni dell’Acàrya), Maria Modesti (Manciano) con “La linea d’oro” (Edizioni dell’Orso), Antonio Villa (Formia – Latina) con “Radiazioni di fondo” (Caramanica editore)
  • Premio Letteratura e Dintorni – Carla Baroni (Ferrara) con “Canti d’amore per San Valentino” (Panda Edizioni)
  • Premio della critica – Franco Maria Rosaria (Telese Terme – Bn) con “La crisalide” (Porto Seguro editore)
  • Premio della giuria – Roberto Maggi (Firenze) con “Per la mia strada” (Fruska editore)

Per la categoria poesia singola

  • 1°, 2° e 3° posto – Simonetta Barsotti (Livorno) con “Neve”, Michela Silla (Firenze) con “Chiami cose”,  Alberto Milli (Grosseto) con “Biko”
  • Premio della critica – Luca Bucciantini (Campiglia Marittima – Li) con “Il pianto ucraino”

Per la categoria poesia singola – tema: “Amor ch’a nullo amato amar perdona”

  • 1°, 2° e 3° posto – Vittorio Di Ruocco (Pontecagnano – Sa) con “Lascia che il sogno colmi il desiderio”,  Elisabetta Carbone (Oppido Mamertina – Rc) con “Portami con te”, Annalisa Pistoia (Cassano delle Murie – Ba) con “Il patto”
  • Premio speciale direttivo Dante Alighieri Grosseto – Gianluigi Aceti (Cava Manara – Pv) con “Amorperdona”

Per la categoria racconto in memoria dello scrittore Carlo Fruttero

  • 1°, 2° e 3° posto – Valentina Garofalo (Portoferraio – Li) con “Penelope”, Simona Maiucci (Viterbo) con “L’amaro frutto di Haiti, Lucia Fornaini (Castell’Arquato – Pc) con “Il figlio ritrovato”

Per la categoria racconto tema: La Gentilezza

1°, 2° e 3° posto – (con un ex aequo) Giulia Scianna (Cambridge – Inghilterra) con “Un raggio di sole a mezzanotte”, Patta Luisa (Siena) con “Un giorno buono”, Annalisa Venditti (Roma) con “Nella ghirlanda dei tuoi ricordi, ho scritto anch’io, o Nelva…”, Susanna Salvan (Lendinara – Ro) con “A Odino Formaio il barbiere”

Le menzioni speciali

La giuria ha assegnato le menzioni speciali per le opere, ritenute meritevoli di lode e riconoscimento:

Per la categoria libro edito di narrativa
Daniela Grandinetti (Lamezia Terme – Cz) con “Le mani in tasca” (AUGH! Edizioni)
Giuseppina Sarni (Rovereto – Tn) con “Mancavi tu” (Bertoni Editore)
Vincenzo Sorrentino (Perugia) con “Con una piccola torcia nel buio” (Castelvecchi Lit Edizioni)
Annapaola Prestia (Villesse – Go) con “Il segno dell’angelo” (Armando Curcio Editore)
Cinzia Petri (Rispescia) con “Io sono figlia unica” (Transeuropa Edizioni)
Grazia Buscaglia (Santarcangelo di Romagna – Rm) con “Rosso come la neve” (L’Infernale Edizioni)
Giuseppe Benassi (Reggio Emilia) con “L’uomo col chihuahua” (Edizioni Pendragon)
Valeria Ancione (Roma) con “Il resto di Sara” (Arkadia Editore)
Francesca Negri (Lecco) con “Storie di giovani teppisti e vecchie canaglie” (Scatole Parlanti Editore)
Arianna Desogus (Milis – Or) con “Mari Ermi” (Edizioni Convalle)
Elisa Vaccari (Campogalliano – Mo) con “La compagnia” (Melville Edizioni)
Silvia Maira (Marsala – Tp) con “Banali momenti speciali” (Genesis Publishing)
Marchitelli Luigi (San Giuliano Milanese) con “Milano tra utopia e rivoluzione” (Red Duck Edizioni)
Roberta Grugni (Parma) con “Educazione siciliana” (Montag)
Luigi Lazzaro (Pescara) con “Quel che resta del vento” (Il seme bianco Editore)
Viviana Picchiarelli (Santa Maria degli Angeli – Pg) con “Prima del buio in sala” (Bertoni Editore)
Flavia Cristaldi (Roma) con “Come il gelso per la vite”(Tarka Edizioni)
Giuseppina Lamioni (Cesano Maderno) con “La danza degli ulivi tornerò in Maremma” (Effigi Editore)
Linda Lercari (Viareggio) con “Kaijin L’ombra di cenere” (Idrovolante Edizioni)
Gilda Tribolati (Grosseto) con “È sempre e comunque amore” (Innocenti Editore)
Chiara Del Soldato (Rieti) con “Ti amerò mio malgrado” (Prospettiva EDitrice)
Vincenza Lorusso (Roma) con “Le radici nell’acqua” (Europa Edizioni)
Mauro Macario (Sarzana – Sp) con “Ballerina di fila” (Puntoacapo Edizioni)
Barbara Scotto (Porto Santo Stefano) con “Nella vita e in amore…tutto può succedere! (Independent Published)
Giovanni Peretti (Bormio – So) con “Cuore nella neve” (Alpinia Editrice)

Per la categoria libro inedito di narrativa
Andreina Cresta (Terni Papigno – Tn) con “Il cuore non dimentica”
Mazzei Sonia (Piombino) con “Il ricordo del futuro”
Ivo Capasso (Orbetello) con “Cicatrici”
Tommaso Badano (Sassello – Sv) con “44 Boötis B Esopianeta Spes – Un’ultima chance per l’umanità”
Ezio Roncoroni (Verona) con “Il tropico del comandante”
Ida Daneri (Vigevano Pv) con “Cornice rossa”
Annalisa Bertusi (Firenze) con “00Tutto”
Laura Naselli (Sant’Agata Li Battiati – Ct) con “La via dei sogni scordati”

Per la categoria libro edito di poesia
Maurizio Melandri (Roma) con “Versi in controluce” (Davide Ghaleb Editore)
Roberto Ragazzi (Trecenta – Ro) con “Canti del sole e del tempo avverso” (The Writer Edizioni)
Giorgio Lembo (Grosseto) con “Passo e chiudo(Aurorae Editore)
4 Massimo De Santis (Arce – Fr) con “Donne di cristallo” (Fondazione Mario Luzi Editore)
Benedetto Bruni (Grosseto) con “Pensieri. Un sogno avverato” (Innocenti Editore)
Simone Ruggieri (Fermo) con “Gli occhi di mattina” (Arcipelago Itaca Editore)
Luisa Coltura (Cavernago- Bg) con “Echi di donne. Biografie poetiche” (Zephyro Edizioni)
Giovanni Ingino Belloni (Milano) con “L’amore e la tabe” (Passigli Editori)

Per la categoria poesia singola
Luisa Di Francesco (Taranto) con “Il respiro di una madreperla”
Marco Favaloro (Costarainera – Im) con “Nella moltitudine dei cieli”
Manuela Melissano (Lecce) con “La leggerezza del non sentire”
Lorenzo Frosali (Poggibonsi) con “Il sentiero degli alberi e degli sterpi”
Luisa Patta (Siena)con “Lasciami fiorire”
Ida Cecchi (Barberino di Mugello – Fi) con “Ai margini del cuore”
Pierluigi Volonté Pierluigi (Saronno -Va) con “A Giorgio”
Remo MAri (Monte San Savino – Ar) con “Oro Antico”
Rosario Romeo (Roma) con “Perso”
Rita Parravicini (Grosseto) con “Ultimo amore”
Maurizio Bacconi (Roma) con “Nient’altro che il silenzio”
Alberto Pedrazzini (Luzzara – Re) con “È l’amore”
Elena Patti (Roma) con “Ad armi pari”

Per la categoria poesia singola tema: “Amor ch’a nullo amato amar perdona”
Carla Cariboni Killander (Sunnanvag – Svezia) con “Amore in bemolle”
Daniele Capone (Surbo – Lecce) con “Sortilegio d’Aprile”

Per la categoria racconto
Giorgia Camboni (Roma) con “Asterismi”
Danilo Nucci (Barberino di Mugello – Fi) con “Wastedlove land (Il paese degli amori sprecati)”
Lisa Brondi (Castiglion del lago – Pg) con “Il settimo della linea”
Giorgio Olivari (Nave – Bs) con “Tiepido fiato”
Sonia Cerretini (Castiglione della Pescaia) con “Il tempo della luce”
Antonio De Caro (Parma) con “I ricordi fanno compagnia”
Gabriele Gallerinidi (Lamporecchio – Pt) con “Per darti il tempo di scappare”
Giuseppe Alberti (Vicenza) con “Odi et amo”
Anna Maria Grisaffi San Vincenzo – Li) con “Il sogno realizzato”

Sostenuto da molte Istituzioni, come il Comune di Grosseto, Biblioteca Chelliana, Fondazione Grosseto cultura, Grosseto città che legge, Banca Tema, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Nasdaq Castiglione della Pescaia, Pro Loco Grosseto, AVIS Grosseto, Comuni di Castiglione della Pescaia, Civitella Paganico, Magliano in Toscana, Pitigliano, Monte Argentario e Sorano, moltissime aziende e sostenitori locali.

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected