Grosseto nel biglietto da visita musicale di Lanzini | MaremmaOggi Skip to content

Grosseto nel biglietto da visita musicale di Lanzini

Il maestro suona Vivaldi nei musei grossetani e registra un video che aprirà i suoi concerti in tutta la penisola, da Marsala a Trieste: così si promuove la città

GROSSETO. Tutto il settore cultura della città ha salutato con emozione il lavoro del maestro Giovanni Lanzini.

Il clarinettista maremmano è protagonista di un video esclusivo. Lì suona Vivaldi in vari musei della città terminando il viaggio al Teatro degli Industri. Il video aprirà ogni data del tour di Lanzini. Sbarcherà a Marsala come l’impresa di Garibaldi, poi “Clarinettissimo” passerà anche da Grosseto (le date sono ancora da fissare) e arriverà fino a Trieste.

L’assessore alla cultura Luca Agresti, con la funzionaria Anna Bonelli e i direttori dei musei della città, hanno visto il video in anteprima oggi, 17 marzo, al Museo archeologico d’arte della Maremma quando Lanzini lo ha presentato in anteprima. «Questo è un omaggio alla città – ha detto Agresti – Voglio ringraziare sia Lanzini che il sistema culturale grossetano e tutti i direttori oggi presenti. Il grande lavoro di squadra fatto anche con il personale ha dato vita a una realizzazione di vero pregio. Credo che si debba tenere alta la qualità della cultura – ha concluso – Una qualità che si vede bene anche in questa clip».

Presentazione del video Giovanni Lanzini plays Vivaldi con direttori dei musei e assessore alla cultura
La presentazione della Clip con l’assessore Luca Agresti coi direttori dei musei della Grosseto

Clarinetto tra classica e rock

“Giovanni Lanzini plays Vivaldi” aprirà appunto le date di Lanzini in tutta Italia. «Questa idea nasce per lanciare lo spettacolo nuovo – dice Lanzini – Suonerò il mio clarinetto in abbinamento a musiche riprese dalla classica sì, ma anche da ritmi differenti, come quelli rock. “Clarinettissimo” porterà alle orecchie delle persone i miei 40 anni di carriera, raccontando la mia musica. Da Vivaldi fino agli Abba. In questo video il maestro mi perdonerà, ho suonato il mio clarinetto al posto del violino per il quale aveva invece scritto “Le quattro stagioni”».

L'interno del teatro degli Industri
L’interno del teatro degli Industri, mostrato nel finale della clip

«Mi venne l’idea di girare un videoclip coinvolgendo I luoghi della cultura di Grosseto – dice Lanzini – musei a natura. L’idea è stata subito bene accetta. Il video è stato realizzato dalla Gomma&Colla Productions, già curatori della clip per la candidatura di Grosseto a capitale della cultura. Hanno creato immagini davvero suggestive».

In effetti Lanzini non ha tutti i torti. Il video verrà mostrato dopo la riproduzione dei suoni di un temporale, seguendo idealmente lo spirito col quale Vivaldi ha composto la musica de l’Estate. Sarà difficile per gli amanti della classica, e soprattutto del maestro, non emozionarsi o commuoversi seguendo il video. L’audio chiarissimo e le immagini suggestive fanno dialogare Lanzini con gli ambienti più esclusivi dei musei grossetani. La chiusura al Teatro degli Industri davanti a un sipario semiaperto è il finale ideale di un percorso che chiama lo spettatore a essere protagonista. 

Una pubblicità per Grosseto e per la cultura

«Non so se in precedenza fosse già stata usata un’idea simile – dice Lanzini – ma perché non abbinare eventi importanti ai luoghi di cultura della città come in questo video? Potrebbe essere utile a tutti, sia per chi si occupa di cultura e arte, che per la città – conclude – Io adopererò il video per il mio spettacolo, ma il lavoro va a vantaggio sia mio che di Grosseto». Il video, infatti, verrà portato in giro per tutta Italia e per Grosseto rappresenta senza dubbio una grande pubblicità. La città sarà portata in tour, tenuta in alto da uno dei clarinetti più amati del Paese.

Autore

  • Federico Catocci

    Nato a Grosseto, pare abbia scelto quasi da subito di fare l’astronauta, poi qualcosa deve essere cambiato. Pallino fisso, invece, è sempre rimasto quello della scrittura. In redazione mi hanno offerto una sedia che a volte assomiglia all’Apollo 11. Qui scrivo, e scopro. Maremma Oggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Condividi

WhatsApp
Facebook
Telegram
Email
LinkedIn
Twitter

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik