Elena Nappi: «Pronta a guidare Castiglione» | MaremmaOggi Skip to content

Elena Nappi: «Pronta a guidare Castiglione»

Sette punti per la crescita del paese. A partire dal porto

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA. 43 anni, gli ultimi dei quali impegnati, da vicesindaco, a occuparsi di quella perla della Maremma che è Castiglione della Pescaia. Ora Elena Nappi è pronta a vestire la fascia tricolore da sindaco, per dare un’ulteriore spinta all’economia e alla vita del territorio.

In suo sostegno una squadra di 12 castiglionesi, cinque donne e sette uomini.

Sette i punti chiave del suo programma

La crescita economica è al primo punto. In testa il consolidamento di un turismo sostenibile, con grande attenzione ai servizi per gli ospiti, alla comunicazione e al marketing. Ma anche attenzione al lavoro e alla formazione degli imprenditori. Il tutto tenendo l’ambiente al primo posto.

La crescita sociale passa invece attraverso attività di sostegno alle famiglie a basso reddito, alle attività di associazionismo, anche al recupero delle strutture che offrono possibilità di coesione sociale e il potenziamento delle attività dei centri culturali.

Decisiva, nel programma di Elena Nappi, la promozione di Castiglione come luogo dove vivere, non solo da visitare. E quindi sostegno alle giovani coppie e soluzioni che tengano insieme smart working e smart living.

Questo si lega a un piano di miglioramento dell’infrastruttura digitale, a partire da una rete a banda larga che copra il territorio.

Ma lo sviluppo di Castiglione passa prima di tutto per il suo porto. E qui potranno essere utilizzati i fondi in arrivo dal Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza) per sistemare, una volta per tutte, l’approdo turistico, punto di partenza anche per numerosi pescherecci. Nel campo delle infrastrutture è decisivo, poi, il completamento della ciclovia tirrenica.

La crescita amministrativa, infine, si lega alla formazione del personale, lo sviluppo delle professionalità, la crescita dell’ufficio relazioni con il pubblico.

L’attenzione alle frazioni

Buriano, Punta Ala, Tirli, Vetulonia: frazioni al centro del programma. Decine i progetti in agenda, da realizzare attraverso un colloquio costante con i residenti.

 

Condividi

WhatsApp
Facebook
Telegram
Email
LinkedIn
Twitter

Articoli correlati

error: Content is protected