Bolletta folle, 240mila euro. Il costo dell'energia uccide le aziende Skip to content

Bolletta folle, 240mila euro. Il costo dell’energia uccide le aziende

La lavanderia Picchianti e la collegata Chi-Ma: «Il costo dell’energia e del personale è ormai l’80% del fatturato»
Costo dell'energia, la fattura di gas naturale di 240mila euro
Costo dell’energia, la fattura di gas naturale di 240mila euro

ORBETELLO. Come può stare in piedi un’azienda che, fra costo dell’energia e del personale, arriva all’80% del fatturato? Non ci sono margini. Le superbollette di questi tempi, la follia dei rincari del costo del gas e dell’energia elettrica, che in Italia produciamo proprio con il gas, stanno mettendo a rischio molte aziende.

Anche quelle solide, con le spalle larghe, con quasi 150 dipendenti.

È il caso della Picchianti Srl, la lavanderia industriale di Orbetello e della sua “collegata” Chi-Ma Florence Spa, di Scarperia.

Aziende diverse ma, di fatto, legate a doppio filo: «Alla Chi-Ma – dice Giuliano Picchianti – abbiamo affidato il 55% della nostra produzione. Per noi fanno lavaggio, stiratura e riconfezionamento. Ogni notte arrivano da loro, con Balloni, tre autotreni pieni di biancheria, complessivamente lavorano 500 quintali di biancheria al giorno».

Perché Picchianti serve il 30% delle strutture ricettive in Toscana. Insieme a Chi-Ma hanno circa 150 dipendenti. Un’attività florida, che funziona. O, almeno, funzionava. 

Costo dell’energia, una fattura aumentata di sei volte

Perché la fattura relativa al consumo di gas naturale per il mese di luglio è stata una mazzata fra capo e collo, dai 40mila euro dello stesso periodo del 2021, Estra ha fatturato 240mila euro, 6 volte tanto. A questo si aggiungono circa 70-80 mila euro di energia elettrica.

«Sono costi insopportabili – dice Picchianti -. Noi già abbiamo una voce importante nei costi che, essendo una lavanderia, è la manodopera: siamo al 50% del fatturato. Ma con questo balzo pazzesco in avanti delle bollette, fra personale e energia arriviamo all’80%. Così andiamo in perdita, non potremo sopportare a lungo questa situazione. Eppure da noi e Chi-Ma dipendono 150 famiglie».

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

error: Content is protected