Aggredita da due cani, è grave | MaremmaOggi Skip to content

Aggredita da due cani, è grave

È successo venerdì a Campagnatico, la donna è ancora ricoverata
L'ospedale di Grosseto

Francesca Gori, Lina Senserini

CAMPAGNATICO. Se li è visti arrivare incontro, probabilmente come ogni giorno. E come ogni giorno, certamente, non ha avuto paura dei due cani di razza Akita di proprietà della titolare dell’azienda per la quale lavora. Solo che, venerdì 15 aprile, i due cani l’hanno aggredita. È caduta per terra, ed è stata azzannata più volte al volto, al braccio sinistro e al costato. Ora si trova al pronto soccorso in osservazione breve intensiva, dov’è arrivata alle 14 di venerdì. 

Rischia di perdere un orecchio

Da una prima ricostruzione, la donna, che ha 39 anni, era al lavoro quando sarebbe stata azzannata dai cani. Durante l’aggressione, ha riportato gravissime ferite al volto, al cuoio capelluto e all’orecchio sinistro, che le è  stato quasi staccato da un morso

La donna è stata soccorsa e portata all’ospedale Misericordia dov’è arrivata con ferite profondissime e in stato di choc. È stata medicata e suturata, quindi trasferita in osservazione breve intensiva, dove è tuttora ricoverata.

I due cani sotto osservazione

I due cani, che appartengono a una razza solitamente non aggressiva benché utilizzati in origine per la caccia e la guardia, sono sotto osservazione da parte del Servizio veterinario della Asl. Come prevede la normativa, infatti, quando in pronto soccorso arriva una persona aggredita da un cane, c’è l’obbligo di segnalazione alla Asl competente. 

In prima battuta, dunque, scatta la profilassi antirabbica sugli animali, che prevede l’osservazione per 10 giorni o al domicilio del proprietario o presso un canile autorizzato. Contestualmente viene avviata un’indagine comportamentale per valutare se il cane sia aggressivo o meno,  anche in relazione al rapporto con il proprietario.

Nel caso in cui risulti effettivamente tale, vengono presi i provvedimenti conseguenti che vanno dall’obbligo di un’assicurazione per responsabilità civile, all’obbligo di conduzione con guinzaglio e museruola, fino al percorso educativo di cane e padrone con un esperto comportamentalista. 

Il provvedimento viene preso con un’ordinanza del sindaco del comune di residenza del proprietario, in base alla comunicazione dell’Asl.

 

Autore

  • MaremmaOggi

    nasce dall'idea di Guido Fiorini e Francesca Gori Notizie in tempo reale, turismo, economia, sport, enogastronomia, ambiente, informazione MaremmaOggi il giornale on line della Maremma Toscana - #UniciComeLaMaremma

    Visualizza tutti gli articoli

Riproduzione riservata ©

Condividi su

Articoli correlati

Reset password

Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo un link per cambiare la tua password.

Powered by Estatik